Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?

Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Misterstudent.tv

login

“LA TECNOLOGIA AL SERVIZIO DELL’IPOVISIONE” Patologie, cause, strumenti e cure per i portatori dell’handicap visivo Se ne discute al Marte Mediateca

25/05/2016

Ipovisione è quella condizione di deficit visivo che non permette ad un individuo il pieno svolgimento della sua attività di vita sociale e lavorativa. L'Organizzazione Mondiale della Sanità sottolinea da anni, e con insistenza, che l’handicap costituisce un problema prioritario. Le stime parlano chiaro: in Italia, secondo l’Istat, sarebbero 362 mila le persone prive della vista; gli ipovedenti (soggetti con ridotta acuità visiva e spaziale) circa un milione e mezzo. I dati rilevati alla Campania non sono meno preoccupanti. L’INPS ci informa che, secondo l’ultimo aggiornamento (marzo 2015), la nostra regione, su un totale di 5.834.056 individui, conta 11.098 ciechi – invalidi; infine a Salerno sono 1700 gli iscritti alle associazioni di categoria.
«Il numero degli iscritti - dichiara il professore Francesco Scelzo, presidente del MAC Movimento Apostolico Ciechi di Salerno - equivale ai non vedenti. È ovvio che tra questi ci sono diversi gradi di cecità, minima o massima. Sicuramente possiamo dire che la più alta concentrazione è nell’agro nocerino sarnese e nelle zone cilentane, per ragioni storiche e sociali».
È chiaro dunque che l’ipovisione è diventato un problema. Da qui l’urgenza di discuterne con un simposio, dal titolo “La Tecnologia al servizio dell’ipovisione”, in programma sabato prossimo, 28 maggio (alle 15.30), al Marte Mediateca di Cava dei Tirreni. L’appuntamento, organizzato e promosso dall’optometrista Giampaolo Di Maio, nonché presidente del Consorzio Cava - Centro Commerciale Naturale, con il sostegno del Comune di Cava dei Tirreni e Asl Salerno, mira a fare il punto sulla situazione attuale, evidenziandone patologie, strumenti e cure.
«Mentre si assiste ad una riduzione delle patologie infettive e dei casi di cecità infantile – spiega Di Maio - in concomitanza si registra un aumento delle malattie degenerative, specie quelle legate all'età. Si rende necessaria, pertanto, l'attuazione di programmi di intervento non solo profilattico e terapeutico, ma anche e soprattutto di riabilitazione visiva, allo scopo di migliorare la qualità di vita del paziente ipovedente».
E infatti l'obiettivo del simposio è proprio quello di descrivere le principali patologie cause di ipovisione, illustrare la legislazione attuale al riguardo, indicare quali siano i più moderni strumenti oggi disponibili per una adeguata assistenza al paziente ipovedente. Tra questi sicuramente “TiGuido”, il kit multifunzione a Comandi Vocali per l’autonomia dei non vedenti, un sistema completo che costituisce una macchina di lettura per testi sia stampati che digitali. Tramite il programma multifunzione per non vedenti “WinGuido" le persone disabili visive potranno utilizzare il pc con estrema facilità. Il sistema è per metà figlio del comune metelliano: è stato infatti realizzato dall’ingegnere romano Guido Ruggeri e dal fisico di Cava dei Tirreni Andrea Santoro. Nato dall’esigenza di rendere il personal computer utilizzabile dalle persone non vedenti ed ipovedenti, nonché in generale da persone diversamente abili, TiGuido è stato concepito per un uso semplice, che abbia come punti cardine l’accessibilità e l’usabilità. Una recente e importante evoluzione di questo prodotto è l’integrazione del kit con la tecnologia Dragon NaturallySpeaking per comandi e dettatura vocale. Di Maio è esclusivista per l’intera provincia di Salerno: presso la stessa Ottica è possibile visionare lo strumento.
«Semplicemente dettando – spiega Andrea Santoro, fisico ed esperto di tecnologie assistive - TiGuido consente di scrivere un testo ad una velocità tripla rispetto a quella di battitura, creare documenti, fogli di calcolo, inviare e-mail ed eseguire molteplici altre operazioni come per esempio la navigazione in internet, la lettura di quotidiani e libri. Il programma è attualmente già utilizzato in Italia da circa 20.000 non vedenti».
L’intera giornata sarà l’occasione per provare praticamente il kit multifunzione e testare come la dettatura vocale consenta al disabile di utilizzare il computer con la sua voce, riconosciuta dopo una brevissima calibrazione del microfono in completa autonomia. E proprio in occasione del convegno, la stessa strumentazione sarà presente anche in Piazza Duomo (dalle 9.00 alle 20.30). In collaborazione con il Gruppo Green Vision, presso il camper attrezzato, sarà possibile effettuare uno screening della vista con strumentazione Zeiss.

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Misterstudent pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Salvatore Parisi, Coordinatore regionale Anffas Campania, smentisce la notizia di FP Cgil Salerno: “Siamo già titolari di un nostro contratto rinnovat

Nella giornata di ieri è stata veicolata la notizia da parte di FP Cgil Salerno in cui si è appresa la positiva notizia inerente l’avvio della consultazione...

Famiglie e giovani, D’Avenia: “Garantiamo un futuro migliore attraverso sostegni familiari. Aboliamo il bollo sulla prima auto e investiamo sul protag

L’emergenza sanitaria, legata alla pandemia da Covid-19, ha creato non poche difficoltà alle famiglie italiane che si sono trovate a fronteggiare questioni...

Turismo in Campania, D’Avenia: “Nell’era post Covid, rilanciamo l’economia locale attraverso le bellezze del nostro territorio”

L’approssimarsi dell’estate pone inevitabilmente dinanzi ad un bivio tortuoso creatosi dal Covid-19: la riapertura del turismo.Il turismo, come si puo’...

Servizio ai trasporti per persone con disabilità: è ancora guerra tra Fondazione Salernum Anffas Onlus e i Comuni dell’Agro Nocerino Sarnese e dell’Ir

Una vera e propria guerra che non riesce a vedere la parola fine quella che sta combattendo da mesi Fondazione Salernum Anffas Onlus per il riconoscimento del servizio ai...

Il nuovo singolo di Francesco Key B è featuring con il celebre cantante partenopeo Raffaello

Dopo diversi brani già all’attivo, che lo hanno visto come un vero e proprio mago del recupero musicale partenopeo, Francesco Key B, all’anagrafe Francesco...

Alla Villa Cortese di Terzigno casting di moda, cinema e musica il 20 giugno promosso da Mondo Eventi Campania

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO
 
Dopo il lungo periodo di quarantena per l’emergenza Coronavirus che ha bloccato forzatamente le principali attività produttive,...

Famiglie bisognose in Campania, D’Avenia: “Serve una strategia per lo sviluppo economico e sociale del nostro territorio”

A quasi un mese dall’inizio della Fase 2, è tempo per l’Italia fare i conti con i contraccolpi economici della pandemia di Covid-19.Come già indicato...

“Decretiamo parità”, la nuova proposta a sostegno delle madri lavoratrici ad opera della Digital media strategist campana Isabella Borrelli

Le misure emergenziali alle quali noi italiani siamo stati chiamati, come lo smartworking di un’intera nazione e la chiusura temporanea di interi settori produttivi, hanno...
Contatti

Misterstudent è una testata giornalistica registrata - Registrazione del Tribunale di Salerno n.1910 del 25 ottobre 2011

Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante