Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?

Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Misterstudent.tv

login

Alessandro Maurano: "Il mio obiettivo? Fare il possibile per il mio istituto. "

16/06/2014

“Amo la mia scuola, anche se andrebbe migliorata.” Questo il pensiero principale del giovane rappresentante del Liceo Scientifico Rescigno di Baronissi, Alessandro Maurano. Come rappresentante è molto orgoglioso degli studenti della sua scuola perché sono collaborativi e disponibili all’ascolto.

• Ti senti un buon rappresentante d'istituto?
Beh, non sono io che devo giudicare il mio lavoro, ma sarebbero i miei compagni a doverlo fare. Personalmente però, posso dire che cerco sempre di fare del mio meglio, prendo il mio ruolo da rappresentante con la massima serietà, e svolgo i miei compiti con piacere, perché so che grazie all'impegno mio e dei miei colleghi rappresentanti, la nostra scuola migliorerà velocemente.

• Perché hai deciso di candidarti come rappresentante?
Ho deciso di candidarmi come rappresentante d'istituto perché ero e sono tuttora ben determinato a fare qualcosa di buono per i miei compagni e per far si che la nostra scuola, con l'apporto di tutti, migliori. Confido molto nelle capacità dei miei compagni e dei miei colleghi rappresentanti, ed essendo convinto che solo lavorando insieme si può giungere a grandi risultati, un altro dei miei intenti è quello di creare più coesione possibile tra tutti i miei compagni. 

• Cosa dovrebbe fare la tua scuola per attirare gli studenti ad iscriversi?
Per prima cosa migliorare la struttura dell'edificio, prima dell'istruzione viene la salute, e non vogliamo rischiare che nessun altro si faccia del male. Oltre questo, penso ci sia il bisogno di realizzare i laboratori sopra citati al più presto, per fornire più esperienze e possibilità di imparare ai ragazzi che si iscriveranno in futuro. Oltre ciò, non penso ci sia da fare altro. Il livello di preparazione dei professori è molto alto e gli studenti sono tutti disponibili. Molti di loro sono propositivi, si impegnano e fanno del loro meglio per aiutare noi rappresentanti a fare il nostro lavoro nel migliore dei modi. È una fortuna aver trovato un ambiente del genere, ne sono sempre stato felice.

• Cosa cambieresti della scuola italiana?
Sicuramente l'investimento del denaro, l'approccio tra professori e studenti e quello tra studenti stessi. Penso che il periodo scolastico sia uno di quelli che colpisce maggiormente la vita di una persona, ed è giusto che venga trascorso nel migliore dei modi. Le prime scelte fondamentali vengono prese a scuola, ed è qui che nascono molti dei legami che andranno avanti per tutta la vita. È quindi necessario rendere questo periodo il più interessante e denso di avvenimenti possibile per noi ragazzi, a partire dalle gite alle possibilità di interazione, sia con i professori che tra gli studenti. La scuola va considerata come una grande famiglia, in cui la conoscenza dell'altro è fondamentale per andare avanti nel migliore dei modi.

• Hai un idolo a cui ti ispiri?
Si, sono i miei genitori. Non sono persone chissà quanto famose, ma sono sempre riusciti a non farmi mancare nulla, si sono costantemente sacrificati per me e se oggi sono quel che sono, lo devo principalmente a loro. Ne approfitto per ringraziarli pubblicamente, nonostante la mia gratitudine non sarà mai abbastanza per compensare ciò che hanno fatto e continuano a fare per me.

• Cosa ti porterai della tua esperienza da liceale?
Si, sicuramente porterò sempre con me il primo corteo a cui partecipai e il primo corteo di quest'anno scolastico, dove i ragazzi della mia scuola, per la prima volta hanno partecipato in numero considerevole, facendomi capire che ciò di cui avevamo discusso in assemblea li aveva realmente colpiti e fatto aprire gli occhi. Non potevo chiedere di meglio. Oltre questo, ricorderò sempre l'autogestione di quest'anno, dove tutti i ragazzi hanno cercato di dare una mano per fare in modo di realizzare attività alternative utili ed interessanti per chiunque, contattando esperti esterni o tenendo loro stessi corsi sulle loro passioni: chi su la musica, chi sul cinema, chi sullo sport e via dicendo. Un esempio di cooperazione fantastico.

• Se potessi scegliere un posto in cui vivere dove andresti?
Norvegia, adoro il Nord Europa e mi piacerebbe tantissimo passare li la mia vita. Oltretutto amo i climi freddi, i paesaggi raccolti e la musica tipica del luogo.

• Oltre alla scuola e all'impegno di rappresentante hai delle passioni, degli hobby?
Certo, penso che chiunque abbia hobby e passioni! Suono la chitarra da 8 anni, e da un paio di mesi suono in un gruppo con alcuni miei amici, che tra l'altro sono miei compagni di classe. Suonare uno strumento è un'esperienza bellissima, ti fa sentire diverso, ti da la possibilità di esprimere ciò che sarebbe altrimenti impossibile dire con le parole, ed è qualcosa che tutti dovrebbero fare a mio avviso. Amo tra le canzoni Little Wing di Jimi Hendrix, Stairway to Heaven dei Led Zeppelin e Slaughter of the Soul degli At The Gates. Oltre questo, sono un appassionato di videogiochi, e quando non devo studiare od uscire, amo passare il mio tempo giocando. In particolare, i miei videogiochi preferiti sono la saga di The Legend of Zelda, Fallout 3, Bioshock, la saga dei Souls (Demon's Souls, Dark Souls e Dark Souls 2) e il gioco online per pc League of Legends.

 

 

Emanuele Landi - Scuola - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Misterstudent pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Il celebre comico televisivo Carmine Faraco ospite alla serata della ANC Salerno

Si terrà venerdì 11 ottobre, presso il Salone dei Genovesi della Camera di Commercio di Salerno, il convegno "La salvaguardia della continuità aziendale ed...

Lo chef stellato Paolo Gramaglia alla rassegna “5 Senses Dinner” di Via Porto Bistrot

E’ tutto pronto per il taglio del nastro della prima edizione di “5 Senses Dinner” organizzata dal “Via Porto Bistrot” di Salerno in cui suoni,...

L’attore Vinicio Marchioni al TEDxSalerno 2019

Il TEDxSalerno torna più prorompente che mai per l’edizione 2019 e giura di essere ancora più esplosivo dello scorso anno grazie a una nuova location, nuovi...

TEDx Salerno 2019: apre la vendita dei ticket per l’edizione “Anomalie”

Dopo la prima edizione dello scorso anno che ha registrato picchi di interesse notevoli, torna in scena l’edizione 2019 del TEDxSalerno organizzata da Wires, associazione...

L’Associazione Nazionale Commercialisti Salerno aderisce allo sciopero nazionale dei commercialisti di tutta Italia.

Anche l’Associazione Nazionale Commercialisti Salerno decide di aderire e partecipare allo sciopero nazionale annunciato dai sindacati dei commercialisti di tutta Italia...

Al cinema dal 18 luglio "Passpartù - Operazione Doppiozero" di Lucio Bastolla con Veronica Maya

Arriva al cinema dal 18 luglio, “Passpartu’ - Operazione Doppiozero” la divertente commedia di Lucio Bastolla che vede in un cast corale...

#GIFFONI2019 LA 49° EDIZIONE: 19/27 LUGLIO 2019

101 opere, di cui 15 italiane, in concorso nelle 7 sezioni competitive che richiamano a Giffoni Valle Piana (SA) 6200 giurati provenienti da circa 50 Paesi del mondo: 7...

Arriva “Puortame cù te”: il nuovo tormentone dell’estate firmato Frenk

Arriva “Puortame cù te”: il nuovo tormentone dell’estate firmato Frenk
Si intitola “Puortame cù te” il nuovo singolo del trapper...
Contatti

Misterstudent è una testata giornalistica registrata - Registrazione del Tribunale di Salerno n.1910 del 25 ottobre 2011

Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante