Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?

Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Misterstudent.tv

login

Anche nel 2015 la religione è l'oppio dei popoli

09/01/2015

Allah Akbar! Questo è il grido che, ormai, nei paesi occidentali fa rabbrividire chiunque, ed è ciò che gli attentatori islamici urlano prima, durante e dopo qualsiasi strage di matrice religiosa. Quanto accaduto in Francia apre scenari di vasta portata che racchiude in sé vari temi: la religione, la censura, la democrazia, ma soprattutto la libertà di manifestazione del proprio pensiero, dunque, l’elemento cardine sul quale si fonda la democrazia. L’attacco al settimanale satirico ‘’Charlie Hebdo’’ non è altro che un attacco a noi tutti, alla nostra libertà, ed è come se in un attimo si sia provato a spazzare via l’articolo 11 della Dichiarazionie dei diritti dell’uomo in Francia:’’La libera comunicazione dei pensieri e delle opinioni è uno dei diritti più preziosi dell’uomo; ogni cittadino può dunque parlare, scrivere,stampare liberamente’’…, il primo emendamento della Costituzione degli Stati uniti d’America:’’Il Congresso non potrà approvare alcuna legge… per limitare la libertà di parola o della stampa’’…, e l’articolo 21 della Costituzione italiana: ‘’ Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione’’… e così via via in tutte le democrazie del mondo. Quello accaduto a Parigi non è altro che l’ultimo attacco subito in ordine di tempo da paesi uniti in coalizione per combattere il fenomeno del fanatismo reglioso islamico, basti ricordare quanto successo in precedenza in Canada: con l’attentato contro il Parlamento dove ha perso la vita un militare italo-canadese, e in Australia: con l’irruzione e il rapimento di alcuni civili all’interno di un locale, o prima ancora l’attentato in Belgio, a Bruxelles, contro gli ebrei. Rispetto agli attentati di: New York ,‘’Torri Gemelle’’ nel 2001, Madrid nel 2004, Londra nel 2005, l’attacco non è stato rivendicato da nessuna organizzazione terroristica e, se vogliamo, questo è il paradosso più grande perché vuol dire che la propaganda attuata già da tempo dai fondamentalisti islamici sta dando i suoi frutti e costituito cellule individuali di difficile individuazione. Negli ultimi anni, infatti, si è vista un’inversione di tendenza rispetto a metodi di propaganda e di terrore. Si è passati progressivamente da stragi intrise di sangue alla mistificazione e al plagio delle menti umane tramite l’ausilio dei mezzi di comunicazione, specie di internet e dei social network. Infatti, da buone dittature, sia lo stato islamico dell’Isis, sia Al Quaeda, stanno cercando di impossessarsi, anzi, si sono già impossessati dei mezzi di comunicazione, perché si sa, che solo tramite questi, ci può essere il controllo delle menti e dell’opinione pubblica. Ciò indica che ogni cosa che tende al potere ha paura della libertà altrui, la libertà di sapere e di far sapere, perché questa libertà potrebbe portare alla conoscenza e alla formazione di un mondo più giusto, estraneo da fanatismi e repressioni varie. Per forza di cose la data del 7 gennaio 2015 resterà impressa in ognuno di noi, poichè inevitabilmente segnerà lo spartiacque del mondo occidentale contemporaneo. Nonostante un precedente atto intimidatorio risalente al 2011, che vide incendiata la redazione del giornale, i giornalisti di Charlie Hebdo non hanno taciuto e non si sono tirati indietro, continuando nel proprio lavoro e affermando sempre di più un diritto di tutti: IL DIRITTO A COMUNICARE. Questo è l’insegnamento più grande che ci lasciano Tignous, Wolinski, Charb e Cabu, i giornalisti morti ammazzati per mano di un’ideologia sbagliata e ingiusta: quella dell’ESTREMISMO, di qualsiasi forma essa sia. Se nel 2015 si parla ancora di ‘’Guerra Santa’’ e si uccide in nome e per conto di un credo religioso, che nelle finalità dovrebbe essere uguale per tutti, che sia Dio, Allah o Jhavè cambia solo il nome, allora volgendo il nostro pensiero indietro nella storia le parole di Karl Marx riecheggiano non solo attuali, ma addirittura profetiche:’’La religione è l’oppio dei popoli’’.

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Misterstudent pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Al cinema dal 18 luglio "Passpartù - Operazione Doppiozero" di Lucio Bastolla con Veronica Maya

Arriva al cinema dal 18 luglio, “Passpartu’ - Operazione Doppiozero” la divertente commedia di Lucio Bastolla che vede in un cast corale...

#GIFFONI2019 LA 49° EDIZIONE: 19/27 LUGLIO 2019

101 opere, di cui 15 italiane, in concorso nelle 7 sezioni competitive che richiamano a Giffoni Valle Piana (SA) 6200 giurati provenienti da circa 50 Paesi del mondo: 7...

Arriva “Puortame cù te”: il nuovo tormentone dell’estate firmato Frenk

Arriva “Puortame cù te”: il nuovo tormentone dell’estate firmato Frenk
Si intitola “Puortame cù te” il nuovo singolo del trapper...

“Don’t go” il nuovo singolo estivo di KEVS X FRANCESCA MONTE

Francesca Monte, cantautrice, musicista e web star Salernitana, reduce dal successo social di “Un’estate che non finirà” in vetta alle classifiche...

Le Fasi - "Ultima Pagina Special Events" parte da Napoli il 30 marzo 2019

La band partenopea Le Fasi, per festeggiare i suoi 7 anni di attività prima di rinchiudersi in studio e lavorare al nuovo disco, ha lanciato un mini tour dal titolo...

Bilancio d'esercizio 2018 tra regole da consolidare e novità future

“Bilancio d'esercizio 2018 tra regole da consolidare e novità future”, questo il titolo del convegno che si terrà venerdì 22 marzo presso il...

L’azienda salernitana torna a mettersi in vetrina dal 19 al 23 gennaio

Con un fitto calendario di eventi che mira a diffondere la cultura del caffè in tutte le sue sfaccettature, Trucillo torna al Sigep, il salone mondiale del dolciario...

D. L. 119/2018 e Legge di Bilancio. Lo scenario Fiscale 2019. Primo convegno sulla Legge di Bilancio a Salerno organizzato dall’ANC

Si terrà domani, venerdì 18, il primo convegno dell’anno 2019 organizzato dall’Associazione Nazionale Commercialisti Salerno che si terrà, alle...
Contatti

Misterstudent è una testata giornalistica registrata - Registrazione del Tribunale di Salerno n.1910 del 25 ottobre 2011

Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante