Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?

Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Misterstudent.tv

login

Si puó essere Charlie?

13/01/2015

Ce l'hanno insegnato i latini, a preparare questo piatto. Un piatto davvero pregiato, in quanto veniva offerto alle divinitá. Un piatto dagli ingredienti vari, misti, scelti dalla persona che lo offriva. È questo il "SATURA LANX", da cui deriva quella che noi oggi chiamamo "SATIRA". La satira è un piatto ricolmo dei più sparuti argomenti, conditi con le spezie dell'ironia e del sarcasmo, per poi essere offerti. Offerti al pubblico- il gruppo di divinitá a cui ogni scrittore o disegnatore comico è devoto- ed offerti anche a Dio, Allah, Jahvè, Geova, tutte le divinitá ultraterrene in cui l'uomo crede. È per ciò che a queste ultime la satira sará sempre gradita, sempre accolta con sorrisi, senza alcuna rabbia, senza vendetta, senza rancore. Perchè ogni divinitá in cui crediamo esiste da prima di noi e dunque sa meglio cos'è quello che Charlie Hebdo ha offerto a tutti noi e a Loro: uno squisito piatto colmo di risate. Credo quindi che in qualunque aldilá si trovino tutte e dodici le vittime dell'attentato alla redazione siano state accolte benevolmente e sia stato loro richiesto di disegnare ancora, Lassù, per divertire tutti.
Ci hanno saputo insegnare cosa significa avere il coraggio di lottare per la cosa più preziosa che esiste al mondo: la libertá. E ancora una volta ci è stato dimostrato che chi sa ridere è padrone del mondo ed è libero. Libero da cosa? Dal pregiudizio, dal bigottismo e dall'ipocrisia, che colpiscono ancora oggi le menti ed influenzano i pensieri. Solo ridendo per tutto e con tutti, anche e soprattutto di se stessi, si diventa liberi.
Tuttavia non biasimo coloro che hanno commesso questo crimine, in quanto bisogna considerare che sono stati superiori a noi europei per un solo aspetto: la fiducia in qualcosa, in un ideale, in qualcuno. L'Europa pecca di forti motivazioni ed ideali, di forti influenze culturali e per questo non vince la lotta contro il nemico, il quale ha saputo ben trovare il punto debole di essa. Noi dobbiamo CREDERE nella libertá e dobbiamo COMBATTERE per lei, senza armi, senza violenza, senza offese, ma tramite la penna, la mente e soprattutto le risate. Uniamoci tutti ed armiamoci di inchiostro e di mine per le matite, al posto di veleno, polvere da sparo e granate. Non guardiamo con sospetto l'altro, o il diverso, ma conosciamolo, confrontiamoci, impariamo a non ridere di lui, ma CON lui, per evolverci tutti, per rivoluzionare la storia con una svolta positiva.
Questo è invece un appello che rivolgo a noi italiani: al fronte di questa tragedia, ricordiamo che i nostri antenati Romani dicevano "SATIRA TOTA NOSTRA EST". Non scandalizziamoci di fronte ad una battuta di black humour, non ci arrabbiamo per una vignetta irriverente nei confronti del nostro Dio o del nostro idolo; ma ridiamo, ridiamo, ridiamo! Abbiamo inventato noi tutto ciò, abbiamo il senso dell'umorismo nel sangue. Non avveleniamolo iniettandoci nelle vene la paura e l'ipocrisia, facciamo in modo di essere i primi ad esortare gli altri a non offendersi per del sano e vero umorismo. Insegnamo loro a ridere come sappiamo fare noi quando vogliamo ed impediamo qualsiasi censura. Solo così saremo anche noi veramente Charlie. Viva la satira, viva la libertá!

Postato da

Simona Di Napoli

1 articoli finora.
vedi altro...

Altri articoli di questo autore:

    Nessuno

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Misterstudent pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Le Fasi - "Ultima Pagina Special Events" parte da Napoli il 30 marzo 2019

La band partenopea Le Fasi, per festeggiare i suoi 7 anni di attività prima di rinchiudersi in studio e lavorare al nuovo disco, ha lanciato un mini tour dal titolo...

Bilancio d'esercizio 2018 tra regole da consolidare e novità future

“Bilancio d'esercizio 2018 tra regole da consolidare e novità future”, questo il titolo del convegno che si terrà venerdì 22 marzo presso il...

L’azienda salernitana torna a mettersi in vetrina dal 19 al 23 gennaio

Con un fitto calendario di eventi che mira a diffondere la cultura del caffè in tutte le sue sfaccettature, Trucillo torna al Sigep, il salone mondiale del dolciario...

D. L. 119/2018 e Legge di Bilancio. Lo scenario Fiscale 2019. Primo convegno sulla Legge di Bilancio a Salerno organizzato dall’ANC

Si terrà domani, venerdì 18, il primo convegno dell’anno 2019 organizzato dall’Associazione Nazionale Commercialisti Salerno che si terrà, alle...

Premiazioni vincitori contest EURE?A: educazione finanziaria e disabilità cognitive. Un salernitano tra i vincitori

Favorire l’autosufficienza economica delle persone affette da lievi disabilita? cognitive: questo è l'obiettivo che si è posto il bando “Eureka”,...

Befana anticipata dell’ANC Salerno per i bambini del “Ruggi” di Salerno

L’epifania arriva in anticipo all’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona di Salerno grazie alla solidarietà dell’Associazione Nazionale...

XII edizione Salerno Sport Day. La manifestazione salernitana dedicata agli sport migliori

Come ogni dicembre che si rispetti, anche quest’anno Salernitana Sporting organizza nel pomeriggio di oggi, presso il Grand Hotel Salerno alle ore 17.37, la XII edizione...

Il trap diventa salernitano e si tinge di rosso con “Ferrari”. Nuovo singolo di Frenk

Frenk torna sulla scena musicale con un nuovo brano dal titolo “Ferrari”, un singolo coinvolgente dal sound elettronico e da bpm rallentati, atmosfere dark e...
Contatti

Misterstudent è una testata giornalistica registrata - Registrazione del Tribunale di Salerno n.1910 del 25 ottobre 2011

Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante