Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?

Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Misterstudent.tv

login

Spettacolo al Teatro d'Ateneo sulla Shoah: "30 aprile 1945"

30/04/2014

E' stato messo in scena oggi alle 10:30, l'ultimo appuntamento con la "Shoah: raccontare per non dimenticare", con lo spettacolo "30 aprile 1945". Scritto da Luca Frozen Cresci, che si è detto entusiasta della prima teatrale a cui ha assistito nell'Ateneo dell'UNISA, dedicato alla Shoah e diretto da Gaetano Stella. Si sono esibiti sul palco del teatro dell'ateneo Carlo Iuliano nella parte di Iago,Daniele De Santis nella parte di Minosse e Antonio D'Amico nella parte del diavolo che ci ha rilasciato delle dichiarazioni:

- Sei contento dell'esperienza che hai fatto? Si molto, anche perchè è stato un duro lavoro. Personalmente ci ho messo tanto impegno, ho dedicato tanto tempo per arrivare a questo risultato molto soddisfacente poi alla fine.

- Come mai hanno scelto te per questa parte? Il regista ci conosceva già tutti e tre gli attori che hanno partecipato, io ho semplicemente accettato questa chiamata su un testo molto difficile.

- Essendo un personaggio molto particolare, il diavolo, qunato ti senti d'accordo con il messaggio che ha voluto dare il tuo personaggio?

Io in parte sono anche d'accordo con il messaggio che vuole trasmettere. Alcune cose sono vere, come ad esempio il fato che molti uomini fanno del bene per poi ricavarn qualcosa o che chi odia lo fa veramente anche se farlo è molto difficile perchè è un senimnto molto profondo secondo me.

Lo spettacolo mostra, infatti, in un unico atto, i tre personaggi ragionare sul concetto del male, sul suo fascino, apprposito dell'arrivo del Adolf Hitler nel regno degli Inferi, fino a commentare la nuova maschera che il male dovrà indossare dopo la Seconda Guerra Mondiale: il consumismo sfrenato. "Ma non è una critica al capitalismo" ha fatto notare Antonello Cianciulli, docente dell'Accademia Spettacolo di Baronissi e direttore artistico dell'opera; " il testo teatrale è incentrato a identificare un motivo che ci riporta all'odio e che ci fa capire il perchè l'uomo ami il male. Oggi si è passati dall'essere all'apparire. E' quindi, una critica alla parte malata del consumismo, ai suoi eccessi." - E' stato difficile curare la direzione artistica di quest'opera? Si, perchè è uno spettacolo con poca azione e bisognava puntare sulla parola. Il teatro, infatti, è principalmente azione, ma i ragazzi sono stati molto bravi, nonostante le difficoltà del testo teatrale. -E' rimasto soddisfatto dell'esito dell'opera? Assolutamente si.

Marianna Guerriero - Scuola , Università - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Misterstudent pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

A Salerno il docufilm “Arcana – La leggenda del Ponte dei Diavoli” del regista Alfonso Della Rocca

Si svolgerà venerdì 18 giugno 2021 alle ore 20.00, presso la chiesa di Santa Margerita (via Santa Margherita - Salerno), la presentazione del docufilm...

Grande successo per la prima edizione di PowWow Fashion Tech Week

Nell’anno più difficile per l’intero settore degli eventi, PowWow Fashion Tech Week ha registrato un grande successo per la sua prima edizione. Non...

La ministra per le disabilità Erika Stefani in visita presso la Fondazione Anffas Salerno “Giovanni Caressa Onlus”

La ministra per le disabilità nel governo Draghi, Erika Stefani, sarà domani in visita presso la Fondazione Anffas Salerno “Giovanni Caressa Onlus”...

Fondazione Anffas Salerno “Giovanni Caressa Onlus” diventa centro vaccinale

Fondazione Anffas Salerno “Giovanni Caressa Onlus” (via Del Tonnazzo, 83 SA) diverrà centro vaccinale destinato, non solo alle persone con disabilità,...

Pow-Wow Fashion Tech Week: il primo evento italiano dedicato alla moda e alle tecnologie applicate

Si terrà dal 18 al 20 maggio Pow-Wow Fashion Tech Week, il primo summit italiano a respiro internazionale sul futuro dell’industria moda e non solo, che si...

Nasce In Basilicata Pow-Wow Fashion Tech Week, il primo summit italiano a respiro internazionale dedicato all’innovazione e alle tecnologia

Organizzato da Heroes S.r.l., la società potentina promotrice tra le altre di “Heroes, meet in Maratea” (goheroes.it), Pow-Wow Fashion Tech Week, che si...

La moda diventa digitale con Pow-Wow Fashion Tech Week 2021

È tutto pronto per Pow-Wow Fashion Tech Week, il primo evento italiano dedicato all’innovazione e alle tecnologie applicate al mondo del fashion, del beauty e del...

Piano vaccini Campania: “Che le persone con disabilità siano la priorità”. L’appello di Fish Campana e Anffas Campania al Presidente Vincenzo De Luca

Grande soddisfazione da parte di Fish Campania e Anffas Campania per la decisione della regione di aver incluso, nella prima fase del piano vaccinale, gli operatori sanitari che...
Contatti

Misterstudent è una testata giornalistica registrata - Registrazione del Tribunale di Salerno n.1910 del 25 ottobre 2011

Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante