Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?

Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Misterstudent.tv

login

Frammenti di rock: "Pansonica"dei Marlene Kuntz

22/10/2014

Premettiamo, i Marlene Kuntz meritano rispetto, rispetto per quello che hanno fatto, per quel che fanno e per ciò che faranno.Ovviamente si può discutere su alcune scelte stilistiche che nel corso del tempo hanno fatto, e stesso chi vi scrive, in passato, ha avuto delle perplessità(in particolare sull'album "uno” del 2007), ma cio non toglie che il trio piemontese è sempre andato per la sua strada con grande dignità e qualità. Detto
questo prima di parlare dell’ ep "Pansonica", uscito circa un mese fa, è opportuno ricordare il motivo della pubblicazione di questo prodotto, e cioè celebrare il ventennale di "Catartica"(storico album di cui si consiglia l’ascolto).Per quanto riguarda "Pansonica" quindi ci troviamo difronte ad un album che presenta tutti pezzi dei Marlene nel periodo compreso tra "Catartica" e "Il vile",che per un motivo o per l’altro non hanno mai trovato posto in un disco(escluso “Donna l”che fù inserita nell’ep “Come di sdegnio”, in una versione live). Questo potrebbe far pensare ad un disco di “scarto” ma bisogna dire che i Marlene hanno trovato un modo nettamente più originale, rispetto alla solita ristampa, semmai con qualche inedito,per celebrare un loro pezzo di storia. Ci troviamo difronte,come ovvio per quanto detto in precedenza, allo stile tipico della band durante gli anni 90 quindi con sonorità acide e chitarre distorte abbinate alla solita ricercatezza di termini e a quel senso di malinconia che da sempre è caro ai Marlene.Una nota di merito è sicuramente il fatto che i brani all’interno dell’ep sono stati tutti suonati e arrangiati oggi, nei nostri tempi, e non si tratta di vecchie registrazioni ripescate dal cilindro.Il lato negativo se vogliamo .in questo caso, sta però nel fatto che, per l’appunto, sono ormai passati 20 anni e il trio di cuneo è cambiato parecchio in questi anni e quindi l’intenzione e l’approccio verso alcuni pezzi non risulta proprio efficacissima.Il primo singolo estratto per l’airplay radiofonico è stato “Sotto la luna”, buon pezzo che rende bene l’idea di questo ritorno al passato, ma nell’ album ci sono anche pezzi più rabbiosi e con grande “sonicità” ,(termine che deriva appunto dal grande pezzo "Sonica”che non solo ha dato spunto al nome dell’ep, ma che da sempre accompagna la storia musicale della band)come “Signor niente “ e “Capello lungo”, ed altri che fondono bene rumore e dolcezza da sempre caratteristica fondamentale di Godano e soci,ad esempio "Ruggine”.In conclusione possiamo dire che da 4 anni a questa parte gli M.K. stanno cercando di riprendere quel ruolo di primo piano all’interno dell’alternative-rock italiano creando un ponte tra vecchie e nuove sonorità."Pansonica" risulta una parentesi che si distacca da questo discorso, ma a volte ricordare il passato, soprattutto se ricco di emozioni e colori, fa sempre molto piacere.

Tag: Marlene Kuntz, Rock, Pansonica, Catartica
Francesco Salernitano - ExtraTime - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Misterstudent pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Solidarietà, D’Avenia: “Acquistate nuove mascherine grazie al successo del crowfunding lanciato dal Centro Studi Super Sud”

Nella difficile battaglia contro il contagio da Coronavirus ogni contributo fatto con entusiasmo ha un valore enorme. Ne è la prova il crowfunding lanciato dal Centro...

Salvatore Parisi, Coordinatore regionale Anffas Campania, smentisce la notizia di FP Cgil Salerno: “Siamo già titolari di un nostro contratto rinnovat

Nella giornata di ieri è stata veicolata la notizia da parte di FP Cgil Salerno in cui si è appresa la positiva notizia inerente l’avvio della consultazione...

Famiglie e giovani, D’Avenia: “Garantiamo un futuro migliore attraverso sostegni familiari. Aboliamo il bollo sulla prima auto e investiamo sul protag

L’emergenza sanitaria, legata alla pandemia da Covid-19, ha creato non poche difficoltà alle famiglie italiane che si sono trovate a fronteggiare questioni...

Turismo in Campania, D’Avenia: “Nell’era post Covid, rilanciamo l’economia locale attraverso le bellezze del nostro territorio”

L’approssimarsi dell’estate pone inevitabilmente dinanzi ad un bivio tortuoso creatosi dal Covid-19: la riapertura del turismo.Il turismo, come si puo’...

Servizio ai trasporti per persone con disabilità: è ancora guerra tra Fondazione Salernum Anffas Onlus e i Comuni dell’Agro Nocerino Sarnese e dell’Ir

Una vera e propria guerra che non riesce a vedere la parola fine quella che sta combattendo da mesi Fondazione Salernum Anffas Onlus per il riconoscimento del servizio ai...

Il nuovo singolo di Francesco Key B è featuring con il celebre cantante partenopeo Raffaello

Dopo diversi brani già all’attivo, che lo hanno visto come un vero e proprio mago del recupero musicale partenopeo, Francesco Key B, all’anagrafe Francesco...

Alla Villa Cortese di Terzigno casting di moda, cinema e musica il 20 giugno promosso da Mondo Eventi Campania

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO
 
Dopo il lungo periodo di quarantena per l’emergenza Coronavirus che ha bloccato forzatamente le principali attività produttive,...

Famiglie bisognose in Campania, D’Avenia: “Serve una strategia per lo sviluppo economico e sociale del nostro territorio”

A quasi un mese dall’inizio della Fase 2, è tempo per l’Italia fare i conti con i contraccolpi economici della pandemia di Covid-19.Come già indicato...
Contatti

Misterstudent è una testata giornalistica registrata - Registrazione del Tribunale di Salerno n.1910 del 25 ottobre 2011

Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante