Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?

Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Misterstudent.tv

login

Frammenti di rock: "Pansonica"dei Marlene Kuntz

22/10/2014

Premettiamo, i Marlene Kuntz meritano rispetto, rispetto per quello che hanno fatto, per quel che fanno e per ciò che faranno.Ovviamente si può discutere su alcune scelte stilistiche che nel corso del tempo hanno fatto, e stesso chi vi scrive, in passato, ha avuto delle perplessità(in particolare sull'album "uno” del 2007), ma cio non toglie che il trio piemontese è sempre andato per la sua strada con grande dignità e qualità. Detto
questo prima di parlare dell’ ep "Pansonica", uscito circa un mese fa, è opportuno ricordare il motivo della pubblicazione di questo prodotto, e cioè celebrare il ventennale di "Catartica"(storico album di cui si consiglia l’ascolto).Per quanto riguarda "Pansonica" quindi ci troviamo difronte ad un album che presenta tutti pezzi dei Marlene nel periodo compreso tra "Catartica" e "Il vile",che per un motivo o per l’altro non hanno mai trovato posto in un disco(escluso “Donna l”che fù inserita nell’ep “Come di sdegnio”, in una versione live). Questo potrebbe far pensare ad un disco di “scarto” ma bisogna dire che i Marlene hanno trovato un modo nettamente più originale, rispetto alla solita ristampa, semmai con qualche inedito,per celebrare un loro pezzo di storia. Ci troviamo difronte,come ovvio per quanto detto in precedenza, allo stile tipico della band durante gli anni 90 quindi con sonorità acide e chitarre distorte abbinate alla solita ricercatezza di termini e a quel senso di malinconia che da sempre è caro ai Marlene.Una nota di merito è sicuramente il fatto che i brani all’interno dell’ep sono stati tutti suonati e arrangiati oggi, nei nostri tempi, e non si tratta di vecchie registrazioni ripescate dal cilindro.Il lato negativo se vogliamo .in questo caso, sta però nel fatto che, per l’appunto, sono ormai passati 20 anni e il trio di cuneo è cambiato parecchio in questi anni e quindi l’intenzione e l’approccio verso alcuni pezzi non risulta proprio efficacissima.Il primo singolo estratto per l’airplay radiofonico è stato “Sotto la luna”, buon pezzo che rende bene l’idea di questo ritorno al passato, ma nell’ album ci sono anche pezzi più rabbiosi e con grande “sonicità” ,(termine che deriva appunto dal grande pezzo "Sonica”che non solo ha dato spunto al nome dell’ep, ma che da sempre accompagna la storia musicale della band)come “Signor niente “ e “Capello lungo”, ed altri che fondono bene rumore e dolcezza da sempre caratteristica fondamentale di Godano e soci,ad esempio "Ruggine”.In conclusione possiamo dire che da 4 anni a questa parte gli M.K. stanno cercando di riprendere quel ruolo di primo piano all’interno dell’alternative-rock italiano creando un ponte tra vecchie e nuove sonorità."Pansonica" risulta una parentesi che si distacca da questo discorso, ma a volte ricordare il passato, soprattutto se ricco di emozioni e colori, fa sempre molto piacere.

Tag: Marlene Kuntz, Rock, Pansonica, Catartica
Francesco Salernitano - ExtraTime - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Misterstudent pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Regionali Campania, D’Avenia: “Per una democrazia delle opportunità bisogna puntare sulla ricerca e la formazione”

Le elezioni regionali si avvicinano e, come stabilito dal decreto presidenziale n.97 20/2020, si svolgeranno il 20 e 21 settembre.Sarà la prima chiamata alle urne per...

XVI edizione ‘Memorial Giovanni Caressa’, il consueto evento di Anffas Onlus Salerno in ricordo del suo fondatore

Grande successo per la XVI edizione del “Memorial Giovanni Caressa”, appuntamento ormai tradizionale di Anffas Onlus Salerno, nato in ricordo e in onore...

Bonus web Turismo & Studenti: la nuova proposta di Giovanni D’Avenia candidato al Consiglio Regionale della Campania nella lista “Centro Democratico -

 
L’emergenza Covid-19 ha portato senza preavviso ad un’accelerazione e rimodulazione del piano banda ultralarga e digital web. Durante i mesi...

Bonus web Turismo & Studenti: la nuova proposta di Giovanni D’Avenia candidato al Consiglio Regionale della Campania nella lista “Centro Democratico -

 L’emergenza Covid-19 ha portato senza preavviso ad un’accelerazione e rimodulazione del piano banda ultralarga e digital web. Durante i mesi...

Promuovere il dialogo tra imprenditori e professionisti della Campania per dar vita a collaborazioni di business e di carriera, l’iniziativa di Hirook

In un contesto globale che mette a dura prova non solo i processi di inclusione sociale ma anche di impresa e di sviluppo economico, nasce Hirooks People. Un progetto fondato da...

Regionali Campania 2020: D'Avenia presenta ‘Benessere & Università’ per la promozione di sani stili di vita nelle scuole

A partire dagli ultimi decenni si è registrato un crescente interesse per il tema della salute concepita, non più in una dimensione di responsabilità...

Rilancio del turismo, D’Avenia: “Weekend gratuiti per aiutare tutto il comparto turistico campano e riscoprire le bellezze del nostro territorio”

 
Tra gli effetti economici più immediati della crisi associata al Covid-19 era inevitabile, e anche prevedibile, un brusco calo al settore turistico che, in questa...

Regionali Campania, D’Avenia: “Promuovere il Sud e le sue potenzialità inespresse”

Le Elezioni Regionali in Campania 2020 sono ufficialmente posticipate causa pandemia nelle date del 20 e 21 settembre, appuntamento sancito dal decreto presidenziale n.97...
Contatti

Misterstudent è una testata giornalistica registrata - Registrazione del Tribunale di Salerno n.1910 del 25 ottobre 2011

Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante