Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?

Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Misterstudent.tv

login

Frammenti di rock: "Toccato dal fuoco"degli Anhima

19/11/2014

Gli anni 90 , a livello musicale, vedono la nascita e l’esplosione del fenomeno “grunge” che si manifesta principalmente in America con band come Nirvana, Pearl jam, Alice in chains ed altri (ovviamente con caratteristiche e ispirazioni differenti per ogni gruppo).Anche in italia seppur con un pò di ritardo le atmosfere del "grunge" iniziano a prendere piede, e tra i gruppi che traggono ispirazione dalle band americane vi sono sicuramente gli Anhima. Il loro album di debutto “Toccato dal fuoco”mostra chiaramente ciò che abbiamo detto in precedenza a tal punto che la stampa italiana forse un po’ frettolosamente paragona il gruppo fiorentino proprio ai Pearl jam (paragoni che indipendentemente dal fatto di essere veritieri o meno non fanno mai bene ) . E fuori da ogni dubbio comunque che gli Anhima con questo lavoro, uscito nel 95, hanno portato nel mondo del rock italiano una ventata di energia e internazionalità che solo altre poche band del nostro paese sono riuscite a fare, in un tempo ormai lontano. Le atmosfere e le sonorità dell’album ovviamente riprendono in gran parte quelle del "grunge" unite però ad un rock più classico, pezzi energici,chitarre distorte ,batteria violenta e voce graffiante del frontman “Daniele Tarchiani”, sono la miscela esplosiva che rende il prodotto uno dei migliori del rock italiano del ventesimo secolo.Il primo singolo estratto, "Dritto al cuore", forse una delle migliori canzoni rock scritte in italiano, esprime in pieno tutta l'energia e la potenza dell'album, aggredendo l'ascoltatore sin dal primo momento, altro pezzo molto diretto e positivo è sicuramente "Vivo", scritto in collaborazione con Piero Pelù. Ci sono anche pezzi più lenti come "Storie"(quest'ultima molto stile Pearl jam) che ha una partenza più delicata per esplodere poi nel ritornello. Altro pezzo particolare è "xtc"con inizio e finale quasi psichedelico, e parte centrale molto lunga, veloce e sporca, oltre che in continuo crescendo (tra l'altro con un tema delicato come quello della droga trattato in modo originale). In sostanza gli Anhima sono sempre stati e oggi ancor di più(dopo la reunion da poco avvenuta), un gruppo di nicchia per cosi dire e non hanno mai avuto una grande esposizione, ma ciò non toglie che per chi ha la voglia e il piacere di andare a ricercare la loro musica, hanno sicuramente lasiato una piccola traccia nel mondo, sempre troppo bistrattato, del rock italiano. Chi di noi almeno una volta nella vita non si è sentito toccato dal fuoco, non ha sentito quella energia, quella passione e perchè no quella rabbia che ci spinge a lottare sempre e comunque, questo è quello che cercano di fare gli Anhima, farci rivivere queste senzazioni e indipendentemente dal fatto di riuscirci o meno va dato loro il merito di averci provato.

Tag: Anhima, Grunge, Rock italiano,
Francesco Salernitano - ExtraTime - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Misterstudent pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Regionali Campania, D’Avenia: “Per una democrazia delle opportunità bisogna puntare sulla ricerca e la formazione”

Le elezioni regionali si avvicinano e, come stabilito dal decreto presidenziale n.97 20/2020, si svolgeranno il 20 e 21 settembre.Sarà la prima chiamata alle urne per...

XVI edizione ‘Memorial Giovanni Caressa’, il consueto evento di Anffas Onlus Salerno in ricordo del suo fondatore

Grande successo per la XVI edizione del “Memorial Giovanni Caressa”, appuntamento ormai tradizionale di Anffas Onlus Salerno, nato in ricordo e in onore...

Bonus web Turismo & Studenti: la nuova proposta di Giovanni D’Avenia candidato al Consiglio Regionale della Campania nella lista “Centro Democratico -

 
L’emergenza Covid-19 ha portato senza preavviso ad un’accelerazione e rimodulazione del piano banda ultralarga e digital web. Durante i mesi...

Bonus web Turismo & Studenti: la nuova proposta di Giovanni D’Avenia candidato al Consiglio Regionale della Campania nella lista “Centro Democratico -

 L’emergenza Covid-19 ha portato senza preavviso ad un’accelerazione e rimodulazione del piano banda ultralarga e digital web. Durante i mesi...

Promuovere il dialogo tra imprenditori e professionisti della Campania per dar vita a collaborazioni di business e di carriera, l’iniziativa di Hirook

In un contesto globale che mette a dura prova non solo i processi di inclusione sociale ma anche di impresa e di sviluppo economico, nasce Hirooks People. Un progetto fondato da...

Regionali Campania 2020: D'Avenia presenta ‘Benessere & Università’ per la promozione di sani stili di vita nelle scuole

A partire dagli ultimi decenni si è registrato un crescente interesse per il tema della salute concepita, non più in una dimensione di responsabilità...

Rilancio del turismo, D’Avenia: “Weekend gratuiti per aiutare tutto il comparto turistico campano e riscoprire le bellezze del nostro territorio”

 
Tra gli effetti economici più immediati della crisi associata al Covid-19 era inevitabile, e anche prevedibile, un brusco calo al settore turistico che, in questa...

Regionali Campania, D’Avenia: “Promuovere il Sud e le sue potenzialità inespresse”

Le Elezioni Regionali in Campania 2020 sono ufficialmente posticipate causa pandemia nelle date del 20 e 21 settembre, appuntamento sancito dal decreto presidenziale n.97...
Contatti

Misterstudent è una testata giornalistica registrata - Registrazione del Tribunale di Salerno n.1910 del 25 ottobre 2011

Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante