Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?

Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Misterstudent.tv

login

Frammenti di rock: "Toccato dal fuoco"degli Anhima

19/11/2014

Gli anni 90 , a livello musicale, vedono la nascita e l’esplosione del fenomeno “grunge” che si manifesta principalmente in America con band come Nirvana, Pearl jam, Alice in chains ed altri (ovviamente con caratteristiche e ispirazioni differenti per ogni gruppo).Anche in italia seppur con un pò di ritardo le atmosfere del "grunge" iniziano a prendere piede, e tra i gruppi che traggono ispirazione dalle band americane vi sono sicuramente gli Anhima. Il loro album di debutto “Toccato dal fuoco”mostra chiaramente ciò che abbiamo detto in precedenza a tal punto che la stampa italiana forse un po’ frettolosamente paragona il gruppo fiorentino proprio ai Pearl jam (paragoni che indipendentemente dal fatto di essere veritieri o meno non fanno mai bene ) . E fuori da ogni dubbio comunque che gli Anhima con questo lavoro, uscito nel 95, hanno portato nel mondo del rock italiano una ventata di energia e internazionalità che solo altre poche band del nostro paese sono riuscite a fare, in un tempo ormai lontano. Le atmosfere e le sonorità dell’album ovviamente riprendono in gran parte quelle del "grunge" unite però ad un rock più classico, pezzi energici,chitarre distorte ,batteria violenta e voce graffiante del frontman “Daniele Tarchiani”, sono la miscela esplosiva che rende il prodotto uno dei migliori del rock italiano del ventesimo secolo.Il primo singolo estratto, "Dritto al cuore", forse una delle migliori canzoni rock scritte in italiano, esprime in pieno tutta l'energia e la potenza dell'album, aggredendo l'ascoltatore sin dal primo momento, altro pezzo molto diretto e positivo è sicuramente "Vivo", scritto in collaborazione con Piero Pelù. Ci sono anche pezzi più lenti come "Storie"(quest'ultima molto stile Pearl jam) che ha una partenza più delicata per esplodere poi nel ritornello. Altro pezzo particolare è "xtc"con inizio e finale quasi psichedelico, e parte centrale molto lunga, veloce e sporca, oltre che in continuo crescendo (tra l'altro con un tema delicato come quello della droga trattato in modo originale). In sostanza gli Anhima sono sempre stati e oggi ancor di più(dopo la reunion da poco avvenuta), un gruppo di nicchia per cosi dire e non hanno mai avuto una grande esposizione, ma ciò non toglie che per chi ha la voglia e il piacere di andare a ricercare la loro musica, hanno sicuramente lasiato una piccola traccia nel mondo, sempre troppo bistrattato, del rock italiano. Chi di noi almeno una volta nella vita non si è sentito toccato dal fuoco, non ha sentito quella energia, quella passione e perchè no quella rabbia che ci spinge a lottare sempre e comunque, questo è quello che cercano di fare gli Anhima, farci rivivere queste senzazioni e indipendentemente dal fatto di riuscirci o meno va dato loro il merito di averci provato.

Tag: Anhima, Grunge, Rock italiano,
Francesco Salernitano - ExtraTime - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Misterstudent pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Solidarietà, D’Avenia: “Acquistate nuove mascherine grazie al successo del crowfunding lanciato dal Centro Studi Super Sud”

Nella difficile battaglia contro il contagio da Coronavirus ogni contributo fatto con entusiasmo ha un valore enorme. Ne è la prova il crowfunding lanciato dal Centro...

Salvatore Parisi, Coordinatore regionale Anffas Campania, smentisce la notizia di FP Cgil Salerno: “Siamo già titolari di un nostro contratto rinnovat

Nella giornata di ieri è stata veicolata la notizia da parte di FP Cgil Salerno in cui si è appresa la positiva notizia inerente l’avvio della consultazione...

Famiglie e giovani, D’Avenia: “Garantiamo un futuro migliore attraverso sostegni familiari. Aboliamo il bollo sulla prima auto e investiamo sul protag

L’emergenza sanitaria, legata alla pandemia da Covid-19, ha creato non poche difficoltà alle famiglie italiane che si sono trovate a fronteggiare questioni...

Turismo in Campania, D’Avenia: “Nell’era post Covid, rilanciamo l’economia locale attraverso le bellezze del nostro territorio”

L’approssimarsi dell’estate pone inevitabilmente dinanzi ad un bivio tortuoso creatosi dal Covid-19: la riapertura del turismo.Il turismo, come si puo’...

Servizio ai trasporti per persone con disabilità: è ancora guerra tra Fondazione Salernum Anffas Onlus e i Comuni dell’Agro Nocerino Sarnese e dell’Ir

Una vera e propria guerra che non riesce a vedere la parola fine quella che sta combattendo da mesi Fondazione Salernum Anffas Onlus per il riconoscimento del servizio ai...

Il nuovo singolo di Francesco Key B è featuring con il celebre cantante partenopeo Raffaello

Dopo diversi brani già all’attivo, che lo hanno visto come un vero e proprio mago del recupero musicale partenopeo, Francesco Key B, all’anagrafe Francesco...

Alla Villa Cortese di Terzigno casting di moda, cinema e musica il 20 giugno promosso da Mondo Eventi Campania

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO
 
Dopo il lungo periodo di quarantena per l’emergenza Coronavirus che ha bloccato forzatamente le principali attività produttive,...

Famiglie bisognose in Campania, D’Avenia: “Serve una strategia per lo sviluppo economico e sociale del nostro territorio”

A quasi un mese dall’inizio della Fase 2, è tempo per l’Italia fare i conti con i contraccolpi economici della pandemia di Covid-19.Come già indicato...
Contatti

Misterstudent è una testata giornalistica registrata - Registrazione del Tribunale di Salerno n.1910 del 25 ottobre 2011

Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante