Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?

Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Misterstudent.tv

login

Nuvole d'arte Lo strano caso del dottor Ratkyill e Mr Hyde: Enna, Celoni e il diverso da noi.

07/11/2014

Si è conclusa poche settimane fa la storia a fumetti “Lo strano caso del dottor Ratkyill e Mr Hyde”, che abbiamo potuto leggere, e chi non ha avuto il piacere di farlo può recuperare, sulle pagine del Topolino.
La storia nasce come omaggio all celebre romanzo di Stevenson “Lo strano caso del Dottor Jekyill e del signor Hyde”, cardine del genere gotico, nato alla fine del ‘700 in Inghilterra (e che in campo cinematografico ha avuto il suo momento di massimo splendore grazie a registi come Mario Bava e Antonio Margheriti negli anni’50 e ’60 del secolo scorso) e vede come autori Bruno Enna (testi) e Fabio Celoni (disegni).
Se la Disney, contrariamente a quello che molti “disinformati” potrebbero pensare, non è affatto nuova a questi exploit horror, gli stessi autori si erano già cimentati nel genere appena due anni fa con “Dracula di Bram Topker”, che ripercorreva le gesta del famossissimo vampiro in una rilettura vivace e convincente.
Come per Dracula, anche per Jekyill e Hyde Enna e Celoni seguono lo stesso schema: recuperano del romanzo atmosfere e struttura, il resto lo fanno loro.
Le matite e le chine di Celoni restituiscono allo spettatore (termine che trovo molto più appropriato di lettore quando si parla di fumetti) una Londra buia, nebbiosa, tipicamente gotica, mentre i personaggi non appaiono mai rivisitazioni degli originali, ma loro stessi protagonisti della storia.
Ma il loro merito sta soprattutto nell’aver colto quello che è il “marchio”dell’opera, ciò che l’ha resa davvero immortale.
Se per il vampiro di Stoker era la forma epistolare della storia, raccontata tutta attraverso lettere e diari, che abbiamo rivisto solo nella versione cinematografica di F.F.Coppola, per quanto riguarda Jekyll e Hyde è qualcosa che troveremo qui e in nessuna trasposizione né cinematografica né di altro genere: la divisione in capitoli.
Pur non mancando le battute esilaranti che ci faranno ridere di gusto, questi due ingredienti daranno all’opera quel senso di inquietudine che penetrerà lo spettatore senza mai lasciarlo, e se Dracula, in alcuni momenti,sembrava porsi un punto da non superare, ovviando alla morte di Lucy-Clarabella con la pietrificazione e al sangue bevuto dai vampiri col succo di barbabietola, il Dottor Ratkyill non solo non lo fa, ma si spinge addirittura più in la del romanzo stesso, sostituendo al conflitto bene/male quello della diversità di specie/razza.
E se, dopo 150 anni, guardandoci intorno ci rendiamo conto di non avere ancora idea di come fermare il mister Hyde che è in noi, capire quale sia tale confine in chi è diverso da noi ci spaventa ancora di più, e il finale, col suicidio di Donald Hyde /Paperino resosi conto dell’impossibilità di essere compreso dagli altri, davanti ad uno splendido Hutterson-Pippo, lascia allo spettatore lo stesso senso di tremendo, angosciante irrisolto.

 

 

 

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Misterstudent pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Regionali Campania, D’Avenia: “Per una democrazia delle opportunità bisogna puntare sulla ricerca e la formazione”

Le elezioni regionali si avvicinano e, come stabilito dal decreto presidenziale n.97 20/2020, si svolgeranno il 20 e 21 settembre.Sarà la prima chiamata alle urne per...

XVI edizione ‘Memorial Giovanni Caressa’, il consueto evento di Anffas Onlus Salerno in ricordo del suo fondatore

Grande successo per la XVI edizione del “Memorial Giovanni Caressa”, appuntamento ormai tradizionale di Anffas Onlus Salerno, nato in ricordo e in onore...

Bonus web Turismo & Studenti: la nuova proposta di Giovanni D’Avenia candidato al Consiglio Regionale della Campania nella lista “Centro Democratico -

 
L’emergenza Covid-19 ha portato senza preavviso ad un’accelerazione e rimodulazione del piano banda ultralarga e digital web. Durante i mesi...

Bonus web Turismo & Studenti: la nuova proposta di Giovanni D’Avenia candidato al Consiglio Regionale della Campania nella lista “Centro Democratico -

 L’emergenza Covid-19 ha portato senza preavviso ad un’accelerazione e rimodulazione del piano banda ultralarga e digital web. Durante i mesi...

Promuovere il dialogo tra imprenditori e professionisti della Campania per dar vita a collaborazioni di business e di carriera, l’iniziativa di Hirook

In un contesto globale che mette a dura prova non solo i processi di inclusione sociale ma anche di impresa e di sviluppo economico, nasce Hirooks People. Un progetto fondato da...

Regionali Campania 2020: D'Avenia presenta ‘Benessere & Università’ per la promozione di sani stili di vita nelle scuole

A partire dagli ultimi decenni si è registrato un crescente interesse per il tema della salute concepita, non più in una dimensione di responsabilità...

Rilancio del turismo, D’Avenia: “Weekend gratuiti per aiutare tutto il comparto turistico campano e riscoprire le bellezze del nostro territorio”

 
Tra gli effetti economici più immediati della crisi associata al Covid-19 era inevitabile, e anche prevedibile, un brusco calo al settore turistico che, in questa...

Regionali Campania, D’Avenia: “Promuovere il Sud e le sue potenzialità inespresse”

Le Elezioni Regionali in Campania 2020 sono ufficialmente posticipate causa pandemia nelle date del 20 e 21 settembre, appuntamento sancito dal decreto presidenziale n.97...
Contatti

Misterstudent è una testata giornalistica registrata - Registrazione del Tribunale di Salerno n.1910 del 25 ottobre 2011

Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante