Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?

Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Misterstudent.tv

login

Pillole di Games - Batman Arkham City

16/12/2014

Oggi parliamo di un videogioco che vinto qualche premio nell’ormai lontano 2012. È il secondo capitolo di una saga molto interessante. Sviluppato dalla britannica Rocksteady Studios e pubblicato dalla Warner Bros. Interactive Entertainment stiamo parlando di ‘Batman: Arkham City’, disponibile per ps3, xbox 360, pc, wii u e mac.

TRAMA
Il nuovo sindaco di Gotham, Quincy Sharp, ha deciso di segregare i pazienti del manicomio di Arkham e i galeotti delle prigioni di Blackgate in un unico posto sorvegliato ventiquattro ore su ventiquattro, in corrispondenza del cuore della città vecchia: Arkham City.
Intanto Bruce Wayne è impegnato in una campagna di sensibilizzazione politica proprio contro questa azione. Durante una delle tante manifestazioni, il responsabile della nuova struttura, il dottor Hugo Strange, arresta Bruce Wayne con una spettacolare operazione di polizia e lo interna ad Arkham City, in modo da non farlo più parlare.
L’unico che conosce la vera identità di Batman è proprio Strange che è pronto a svelarla al mondo intero qualora il nostro uomo-pipistrello non segua le sue indicazioni.
Non proprio come sperato il nostro magnate ha così raggiunto il suo scopo: entrare ad Arkham City per scoprire cosa succede realmente all’interno della struttura.
Scopre che il Joker sta morendo e, attraverso un inizio intenso e ricco di pathos, sarà costretto a collaborare con lui per trovare una cura al suo male.

GAMEPLAY
La novità principale di Batman Arkham City rispetto ad Asylum risiede nell’open world. Senza arrivare a paragonarla all'immensa San Andreas, Arkham City è decisamente più grande e ricca di quanto non lo fosse l'omonimo manicomio. Si può dire infatti che Arkham City è una versione in scala 10:1 del manicomio, dove alcuni edifici chiave come il vecchio museo, il commissariato, l'acciaieria e vari sostituiscono i padiglioni medici dell'Arkham Asylum.

Per spostarsi in città non vi saranno altri mezzi che quelli personali del cavaliere oscuro. Niente Batmobile dunque, solo un divertente alternarsi di planate e rampino, che si aggancerà alla sporgenza più vicina.
Tranquilli, non sarete da soli. Vi faranno compagnia gli innumerevoli aggeggini sviluppati dalla Waynetech: gel esplosivo, lo strumento per de-crittografare password e comunicazioni, batarang, fucile ad impulsi elettromagnetici e così via.
Tutti questi accessori saranno in grado di inserirsi in maniera efficace all'interno del sistema di combattimento. Il sistema risulta ancora molto fresco, profondo ed efficace, ponendo l'accento sul tempismo, piuttosto che su difficili combinazioni di tasti.
Modalità molto interessante inserita già nel predecessore è la modalità detective. È infatti possibile pianificare i nostri attacchi furtivi e risolvere intricati enigmi con l’ausilio della ‘detective vision’ (si, è più figo scriverlo in inglese).

GRAFICA, SONORO, LONGEVITÀ e DIFFICOLTÀ
Il design è studiato nel minimo dettaglio. Lo spettacolo visivo di Batman Arkham City è mozzafiato: la città è cupa e ricca di dettagli. Batman agisce in una fredda notte di inverno e saranno le luci al neon all'orizzonte, gli elicotteri in costante volo o le favolose architetture a rubarvi sguardi ammirati.

Col sonoro il discorso non cambia: veloce e incalzante sia durante i combattimenti che durante il filmati magistralmente girati. Gli effetti sonori sono da grande cinecomic, così come il doppiaggio italiano, lo stesso della serie animata.

La longevità, sempre criticata nei giochi moderni, è un punto a favore del gioco. Tra missioni principali e secondarie perderete circa 40 ore della vostra esistenza, ma ne varrà la pena solo per vedere il gran finale (che non vi spoilero, tranquilli).

Per quanto riguarda la difficoltà, dipende tutto da voi. Sarete voi infatti a scegliere all’inizio del gioco che difficoltà impostare. Diciamo che siete alle prime armi ma volete un minimo di sfida scegliete la difficoltà normale (che fantasia eh).

GIUDIZIO FINALE
Ottimo gioco, oserei dire eccezionale. I ragazzi di Rocksteady hanno fatto veramente un ottimo lavoro considerando la loro ordinarietà fino alla pubblicazione del primo capitolo della serie, ‘Arkham Asylum’.
In questo videogioco voi non impersonerete Batman, voi sarete Batman.

Emanuele Gallo - ExtraTime - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Misterstudent pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Solidarietà, D’Avenia: “Acquistate nuove mascherine grazie al successo del crowfunding lanciato dal Centro Studi Super Sud”

Nella difficile battaglia contro il contagio da Coronavirus ogni contributo fatto con entusiasmo ha un valore enorme. Ne è la prova il crowfunding lanciato dal Centro...

Salvatore Parisi, Coordinatore regionale Anffas Campania, smentisce la notizia di FP Cgil Salerno: “Siamo già titolari di un nostro contratto rinnovat

Nella giornata di ieri è stata veicolata la notizia da parte di FP Cgil Salerno in cui si è appresa la positiva notizia inerente l’avvio della consultazione...

Famiglie e giovani, D’Avenia: “Garantiamo un futuro migliore attraverso sostegni familiari. Aboliamo il bollo sulla prima auto e investiamo sul protag

L’emergenza sanitaria, legata alla pandemia da Covid-19, ha creato non poche difficoltà alle famiglie italiane che si sono trovate a fronteggiare questioni...

Turismo in Campania, D’Avenia: “Nell’era post Covid, rilanciamo l’economia locale attraverso le bellezze del nostro territorio”

L’approssimarsi dell’estate pone inevitabilmente dinanzi ad un bivio tortuoso creatosi dal Covid-19: la riapertura del turismo.Il turismo, come si puo’...

Servizio ai trasporti per persone con disabilità: è ancora guerra tra Fondazione Salernum Anffas Onlus e i Comuni dell’Agro Nocerino Sarnese e dell’Ir

Una vera e propria guerra che non riesce a vedere la parola fine quella che sta combattendo da mesi Fondazione Salernum Anffas Onlus per il riconoscimento del servizio ai...

Il nuovo singolo di Francesco Key B è featuring con il celebre cantante partenopeo Raffaello

Dopo diversi brani già all’attivo, che lo hanno visto come un vero e proprio mago del recupero musicale partenopeo, Francesco Key B, all’anagrafe Francesco...

Alla Villa Cortese di Terzigno casting di moda, cinema e musica il 20 giugno promosso da Mondo Eventi Campania

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO
 
Dopo il lungo periodo di quarantena per l’emergenza Coronavirus che ha bloccato forzatamente le principali attività produttive,...

Famiglie bisognose in Campania, D’Avenia: “Serve una strategia per lo sviluppo economico e sociale del nostro territorio”

A quasi un mese dall’inizio della Fase 2, è tempo per l’Italia fare i conti con i contraccolpi economici della pandemia di Covid-19.Come già indicato...
Contatti

Misterstudent è una testata giornalistica registrata - Registrazione del Tribunale di Salerno n.1910 del 25 ottobre 2011

Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante