Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?

Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Misterstudent.tv

login

Recensioni Brevi - Gran Torino

21/06/2015

Il talento di Clint Easwood è da sempre quello di saper trovare nuove strade per uscire dagli stereotipi, per innovarsi pur restando classico. Il resto è la storia di un consenso crescente di critica e pubblico, con l’America e il mondo che hanno imparato ad apprezzare completamente e profondamente un grande attore/autore. Oggi parliamo di uno dei suoi film più riuscititi: Gran Torino, film del 2009.

La Gran Torino è un modello sportivo di un auto prodotto dalla Ford nei primi anni ’70 che Walt Kowalski tiene gelosamente dentro il suo garage da più di trent’anni senza mai usarla e pulendola regolarmente e mantenendola in perfetta efficienza. L’auto è a tutti gli effetti l’alter ego di Walt con il quale condivide l’esistenza.
Anziani e fuori mercato, vivono in solitudine. Walt, dopo la morte della moglie, si concede al massimo una bevuta al bar e trascorre i suoi pomeriggi sulla veranda assieme alla vecchia cagnetta a stappare lattine di birra. Entrambi vivono in un forzato esilio fatto di brusche risposte ai vicini e pessimi rapporti con i figli, il mondo per Walt è solo un catino colmo di “topi di fogna” da criticare. Questo triste equilibrio fatto di sigarette fumate come caramelle e prati tagliati con la meticolosità di un certosino viene improvvisamente, ma forse inevitabilmente, infranto dal mondo che gli ruota intorno che come una marea neanche l’arcigno carattere di Walt riesce ad arrestare.

Il regista e attore americano torna alle tematiche della colpa, del perdono e dell’espiazione, disegnando il conflitto tra la morale religiosa ed una concezione del mondo più pragmatica, contrassegnata da chi ha combattuto una guerra con la convinzione di essere stato dalla parte giusta, e fornendoci uno dei finali più belli e struggenti degli ultimi anni.
Walt (da lui stesso interpretato): un personaggio che se da una parte sputa battute come un cowboy, dall’altra è l’incarnazione dell’”homo faber” americano, uno che “con il cacciavite in mano fa miracoli”.

‘Gran Torino’ vi divertirà, vi farà incazzare, vi farà sorridere, vi farà indignare, vi farà pensare e infine vi farà piangere. Se siete quel tipo di spettatori che pretendono di avere il film in pugno, che salgono sul piedistallo del cinephile con un block notes in mano pronti a prendere appunti sulle sbavature cromatiche della fotografia, fuori di qui. Questo non è un film adatto a voi e vi fareste molto male cadendo dal trono. È un film perfetto, invece, per chi sa, con criterio, lasciarsi consapevolmente trasportare, senza per forza serbare rancore nei confronti di quella mano invisibile, la mano del regista, che senti appoggiarsi sulla tua spalla, pronta a guidarti in una direzione o nell'altra.

Emanuele Gallo - ExtraTime - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Misterstudent pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Solidarietà, D’Avenia: “Acquistate nuove mascherine grazie al successo del crowfunding lanciato dal Centro Studi Super Sud”

Nella difficile battaglia contro il contagio da Coronavirus ogni contributo fatto con entusiasmo ha un valore enorme. Ne è la prova il crowfunding lanciato dal Centro...

Salvatore Parisi, Coordinatore regionale Anffas Campania, smentisce la notizia di FP Cgil Salerno: “Siamo già titolari di un nostro contratto rinnovat

Nella giornata di ieri è stata veicolata la notizia da parte di FP Cgil Salerno in cui si è appresa la positiva notizia inerente l’avvio della consultazione...

Famiglie e giovani, D’Avenia: “Garantiamo un futuro migliore attraverso sostegni familiari. Aboliamo il bollo sulla prima auto e investiamo sul protag

L’emergenza sanitaria, legata alla pandemia da Covid-19, ha creato non poche difficoltà alle famiglie italiane che si sono trovate a fronteggiare questioni...

Turismo in Campania, D’Avenia: “Nell’era post Covid, rilanciamo l’economia locale attraverso le bellezze del nostro territorio”

L’approssimarsi dell’estate pone inevitabilmente dinanzi ad un bivio tortuoso creatosi dal Covid-19: la riapertura del turismo.Il turismo, come si puo’...

Servizio ai trasporti per persone con disabilità: è ancora guerra tra Fondazione Salernum Anffas Onlus e i Comuni dell’Agro Nocerino Sarnese e dell’Ir

Una vera e propria guerra che non riesce a vedere la parola fine quella che sta combattendo da mesi Fondazione Salernum Anffas Onlus per il riconoscimento del servizio ai...

Il nuovo singolo di Francesco Key B è featuring con il celebre cantante partenopeo Raffaello

Dopo diversi brani già all’attivo, che lo hanno visto come un vero e proprio mago del recupero musicale partenopeo, Francesco Key B, all’anagrafe Francesco...

Alla Villa Cortese di Terzigno casting di moda, cinema e musica il 20 giugno promosso da Mondo Eventi Campania

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO
 
Dopo il lungo periodo di quarantena per l’emergenza Coronavirus che ha bloccato forzatamente le principali attività produttive,...

Famiglie bisognose in Campania, D’Avenia: “Serve una strategia per lo sviluppo economico e sociale del nostro territorio”

A quasi un mese dall’inizio della Fase 2, è tempo per l’Italia fare i conti con i contraccolpi economici della pandemia di Covid-19.Come già indicato...
Contatti

Misterstudent è una testata giornalistica registrata - Registrazione del Tribunale di Salerno n.1910 del 25 ottobre 2011

Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante