Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?

Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Misterstudent.tv

login

Nuvole d'arte Pippo: i suoi mercoledì e altri ricordi

23/01/2015

Ci sono settimane in cui, dalle mie parti, sembra che non debba più smettere di piovere.
E’ una pioggia battente, scrosciante, che trasforma le strade in fiumi e chiude la città in un mondo bagnato, ovattato, irreale.
Sono giorni in cui ti viene da pensare, da farti due conti su dove sei e come ci sei arrivato, e per un motivo o per l’altro finisci per guardarti indietro, a com’eri e com’era il mondo prima.
Credo che ognuno di noi leghi la propria vita ad alcune cose, quelle che mettiamo negli scatoloni in garage o su in soffitta e riprendiamo quando piove, perché raccontano chi siamo.
Nei miei scatoloni ci sono tanti fumetti, ma quelli della mia infanzia sono soprattutto Topolino. Sfogliandoli mi tornano in mente la poltrona a casa dei miei nonni, dove sono cresciuto, la merenda a scuola, e la vecchia macchina azzurra di mio padre.
Di storie ne ho sempre lette tante, e quando penso a quei tempi ripenso anche a “I mercoledì di Pippo”.
La serie di quel grande autore che è stato Rudy Salvagnini negli anni ’90, iniziata nel ’93 con “Pippo e il giallo a premi” e conclusa nel 2006 con “Ali in fiamme”, ho cominciato a scoprirla da bambino su un numero speciale di mio cugino dedicato a Pippo, quando già era iniziata da un po’, e da allora mi ha accompagnato fino a che sono (diciamo) cresciuto.
Spirito intraprendente per natura, Pippo decide di cimentarsi come autore di romanzi, e ogni mercoledì mostra la sua ultima creatura ad un Topolino che, puntualmente, cerca di svignarsela ogni volta.
Se Massimo De Vita aveva già invertito i ruoli classici dei due personaggi nella “Saga della spada di ghiaccio”, Salvagnini e Lino Gorlero (ai disegni) accentuano al massimo questa tendenza.
Nei romanzi, il nostro “Pippide” preferito si ritaglia il ruolo dell’eroe, mentre all’amico affida quello dell’aiutante spesso incapace, combinaguai e svogliato.
Se ci aggiungiamo che l’eroe, senza macchia e senza paura, e col cervello fino ragiona comunque alla maniera di Pippo, capirete perché “I mercoledì” sono storie da sbellicarsi dal ridere.
Ognuna ispirata ad un genere letterario diverso, alcune sono davvero indimeticabili, come “Il segreto dell’universo”, “Ex- Files” o “Il maniero del brivido”, quest’ultima probabilmente punto più alto della serie con gag da piegarsi in due una dietro l’altra.
Ecco, quando ho voglia di ricordarmi chi sono, io leggo le mie storie preferite.
Topolino e i suoi personaggi sono come quegli amici che ci sono sempre stati e continuano ad esserci, quelli su cui puoi contare davvero, anche se capita che non li vedi per un po’, perché ogni tanto se ne vanno via lontano, o te ne vai tu.
Come Pippo…
Già, perché di quel simpaticone che da bambini ci ha fatto tanto divertire e che tanto aveva saputo raccontare la nostra incasinata società, si sono perse le tracce quasi del tutto.
Al suo posto, da almeno una decina d’anni, troviamo un personaggio stanco, che sta in piedi solo come spalla di Topolino, che accompagna in qualche viaggio nel tempo, o in storielle della durata di 5-6 pagine.
Niente a che vedere con quello che, col suo modo ingenuo e un po’ disincantato di vedere il mondo, sovvertiva le più scontate regole di un mondo che, alla fine, riusciva a farci apparire un po’ strano ma non impossibile e, forse, decisamente meno complicato.
Forse questi anni sono troppo complicati anche per lui, e sta aspettando che il mondo si tranquillizzi un po’ restandosene tranquillo negli anni ’20, dove ogni tanto torna protagonista con “Pippo Reporter” di Radice – Turconi, oppure è solo impegnato a rimettere a posto i tantissimi cimeli e ricordi di famiglia in soffitta.
Magari piove da un pò anche a Topolinia, e gli è venuta voglia di ricordarsi chi è, e a quest’ora è davanti uno scatolone, lontano da tutti, steso in poltrona col suo sorriso un po’ goffo. Chissà…
Ci auguriamo che torni presto, perché guardare indietro serve per trovare la giusta via per andare avanti.
Ecco perché il mio scatolone è già richiuso, con tutti i fumetti che pian piano diventano vecchi e altre cose, che fanno parte di me.

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Misterstudent pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Salvatore Parisi, Coordinatore regionale Anffas Campania, smentisce la notizia di FP Cgil Salerno: “Siamo già titolari di un nostro contratto rinnovat

Nella giornata di ieri è stata veicolata la notizia da parte di FP Cgil Salerno in cui si è appresa la positiva notizia inerente l’avvio della consultazione...

Famiglie e giovani, D’Avenia: “Garantiamo un futuro migliore attraverso sostegni familiari. Aboliamo il bollo sulla prima auto e investiamo sul protag

L’emergenza sanitaria, legata alla pandemia da Covid-19, ha creato non poche difficoltà alle famiglie italiane che si sono trovate a fronteggiare questioni...

Turismo in Campania, D’Avenia: “Nell’era post Covid, rilanciamo l’economia locale attraverso le bellezze del nostro territorio”

L’approssimarsi dell’estate pone inevitabilmente dinanzi ad un bivio tortuoso creatosi dal Covid-19: la riapertura del turismo.Il turismo, come si puo’...

Servizio ai trasporti per persone con disabilità: è ancora guerra tra Fondazione Salernum Anffas Onlus e i Comuni dell’Agro Nocerino Sarnese e dell’Ir

Una vera e propria guerra che non riesce a vedere la parola fine quella che sta combattendo da mesi Fondazione Salernum Anffas Onlus per il riconoscimento del servizio ai...

Il nuovo singolo di Francesco Key B è featuring con il celebre cantante partenopeo Raffaello

Dopo diversi brani già all’attivo, che lo hanno visto come un vero e proprio mago del recupero musicale partenopeo, Francesco Key B, all’anagrafe Francesco...

Alla Villa Cortese di Terzigno casting di moda, cinema e musica il 20 giugno promosso da Mondo Eventi Campania

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO
 
Dopo il lungo periodo di quarantena per l’emergenza Coronavirus che ha bloccato forzatamente le principali attività produttive,...

Famiglie bisognose in Campania, D’Avenia: “Serve una strategia per lo sviluppo economico e sociale del nostro territorio”

A quasi un mese dall’inizio della Fase 2, è tempo per l’Italia fare i conti con i contraccolpi economici della pandemia di Covid-19.Come già indicato...

“Decretiamo parità”, la nuova proposta a sostegno delle madri lavoratrici ad opera della Digital media strategist campana Isabella Borrelli

Le misure emergenziali alle quali noi italiani siamo stati chiamati, come lo smartworking di un’intera nazione e la chiusura temporanea di interi settori produttivi, hanno...
Contatti

Misterstudent è una testata giornalistica registrata - Registrazione del Tribunale di Salerno n.1910 del 25 ottobre 2011

Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante