Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?

Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Misterstudent.tv

login

Recensioni Brevi - The Social Network

22/02/2015

Signori, oggi parliamo di una cosa molto cara a tutti noi, senza la quale molte persone non sarebbero cosa fare. Oggi parliamo di Facebook, o meglio della sua genesi, attraverso ‘The Social Network’, film del 2010 diretto da David Fincher.

‘The Social Network’ è un film che parla di tante cose, ma sicuramente non è un film su Facebook, e questo è paradossale ma estremamente significativo. Liberamente ispirato alla nascita del più grande e famoso social network al mondo e alla battaglia legale che ne è seguita, il film è soprattutto una gigantesca metafora sul mondo moderno, sugli anni che stiamo vivendo, sulla nostra società, su come sono cambiati i rapporti umani.

Facebook nasce infatti come vendetta personale contro una ragazza che, nella prima scena del film che si apre ad Harvard, nel 2003, definisce Mark Zuckerberg, il fondatore di FB, uno stronzo, la stessa ragazza che Zuckerberg umilia pubblicamente sul suo blog. Secondo un'altra ragazza, una delle avvocatesse che lo difende dalle continue cause legali degli ex-partner, Zuckerberg "non è uno stronzo, ma fa di tutto per sembrarlo" (e ci riesce benissimo).
Il suo unico amico, Eduardo Saverin, gli fa causa per seicento milioni di dollari dopo essere stato accoltellato alle spalle, metaforicamente.
Lo Zuckerberg di celluloide è un mix di autismo e ossessione compulsiva. Nel suo mondo solo gli scaltri sopravvivono.

La sceneggiatura di Aaron Sorkin è uno dei migliori lavori portati sul grande schermo negli ultimi anni. Tutto è perfetto, dai personaggi, alle situazioni, al ritmo narrativo, ai dialoghi frenetici e incisivi che sono il vero marchio dell'autore.
The Social Network è un film di cui sentiremo parlare per decenni a questa parte.
Fincher mette in scena una società vacua e amorale, neurotica e vanitosa, in cui l'autopromozione, online e nel mondo reale, rappresenta l'unica modalità di interazione possibile. Gli eccessi della popolarità e del narcisismo digitale hanno contagiato ogni aspetto della nostra esistenza. Che il messaggio di Fincher sia condivisibile o criticabile è irrilevante. Il grande merito di ‘The Social Network’ è aver sollevato una serie di domande che il miliardo di individui (e passa) non può permettersi di ignorare.

Emanuele Gallo - ExtraTime - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Misterstudent pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Salvatore Parisi, Coordinatore regionale Anffas Campania, smentisce la notizia di FP Cgil Salerno: “Siamo già titolari di un nostro contratto rinnovat

Nella giornata di ieri è stata veicolata la notizia da parte di FP Cgil Salerno in cui si è appresa la positiva notizia inerente l’avvio della consultazione...

Famiglie e giovani, D’Avenia: “Garantiamo un futuro migliore attraverso sostegni familiari. Aboliamo il bollo sulla prima auto e investiamo sul protag

L’emergenza sanitaria, legata alla pandemia da Covid-19, ha creato non poche difficoltà alle famiglie italiane che si sono trovate a fronteggiare questioni...

Turismo in Campania, D’Avenia: “Nell’era post Covid, rilanciamo l’economia locale attraverso le bellezze del nostro territorio”

L’approssimarsi dell’estate pone inevitabilmente dinanzi ad un bivio tortuoso creatosi dal Covid-19: la riapertura del turismo.Il turismo, come si puo’...

Servizio ai trasporti per persone con disabilità: è ancora guerra tra Fondazione Salernum Anffas Onlus e i Comuni dell’Agro Nocerino Sarnese e dell’Ir

Una vera e propria guerra che non riesce a vedere la parola fine quella che sta combattendo da mesi Fondazione Salernum Anffas Onlus per il riconoscimento del servizio ai...

Il nuovo singolo di Francesco Key B è featuring con il celebre cantante partenopeo Raffaello

Dopo diversi brani già all’attivo, che lo hanno visto come un vero e proprio mago del recupero musicale partenopeo, Francesco Key B, all’anagrafe Francesco...

Alla Villa Cortese di Terzigno casting di moda, cinema e musica il 20 giugno promosso da Mondo Eventi Campania

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO
 
Dopo il lungo periodo di quarantena per l’emergenza Coronavirus che ha bloccato forzatamente le principali attività produttive,...

Famiglie bisognose in Campania, D’Avenia: “Serve una strategia per lo sviluppo economico e sociale del nostro territorio”

A quasi un mese dall’inizio della Fase 2, è tempo per l’Italia fare i conti con i contraccolpi economici della pandemia di Covid-19.Come già indicato...

“Decretiamo parità”, la nuova proposta a sostegno delle madri lavoratrici ad opera della Digital media strategist campana Isabella Borrelli

Le misure emergenziali alle quali noi italiani siamo stati chiamati, come lo smartworking di un’intera nazione e la chiusura temporanea di interi settori produttivi, hanno...
Contatti

Misterstudent è una testata giornalistica registrata - Registrazione del Tribunale di Salerno n.1910 del 25 ottobre 2011

Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante