Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?

Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Misterstudent.tv

login

Recensioni Brevi - Hook, Capitan Uncino

01/03/2015

Signori, oggi ho deciso di partire, di andare in un posto magico, sperduto e coloratissimo. Non ci sono mezzi di locomozione in grado di portarmici, ma non importa. Tutto quello di qui ho bisogno è solo un biglietto, e fortunatamente quello ce l’ho. Il mio biglietto ha un nome, si chiama ‘Hook, Capitan Uncino’, film del 1991 diretto da Steven Spielberg.

Capitan Uncino vuole combattere ancora ed è pronto a qualsiasi astuzia pur di far soccombere il suo nemico giurato, Peter Pan. Decide quindi di rapire i figli di Peter, attirando così l'eterno bambino sulla sua nave, ancorata nei pressi della mitica Isola che non c'è. Con grande stupore generale, quando Uncino si ritrova faccia a faccia col suo celebre avversario, colui che vediamo apparire sotto le spoglie di Peter Pan, non è il bambino dalla calzamaglia verde che tutti noi conosciamo, bensì un quarantenne con gli occhiali: Peter Banning, il classico americano medio di successo, che non gioca più coi bambini, ma che passa intere giornate al lavoro. Il mondo reale l'ha talmente assorbito che, oltre a non ricordare nulla sulla sua infanzia, si ritrova ad essere incapace di giocare, di dare sfogo alla sua immaginazione, e, cosa ben più grave, di sognare.
Solo Trilly e i Bambini Sperduti possono aiutarlo a ritornare l'eterno bambino di sempre.

‘Hook’ rimane tutt'oggi uno dei migliori lavori di Spielberg, chiaro esempio di come dovrebbe essere un buon film d'intrattenimento per bambini con spunti di riflessione.
Robin Williams (Peter) è l’eterno bambino per eccellenza. È divino, perfetto per la parte, così come il resto del cast, in particolare Bob Hoskins (Spugnaaaa!) e Dante Basco (Rufio).
Le scenografie sono curate e coloratissime, sembra proprio di essere dentro una favola. La sceneggiatura è ricca di divertimento e magia, e le musiche tra le più belle in assoluto di John Williams.
E poi, oltre a qualche lacrimuccia, si ride, ma proprio tanto! Basti pensare a tutta la parte di Peter alle prese con i bambini sperduti, increduli e scettici sul fatto che fosse realmente Peter Pan. Esilarante tanto quanto la cena immaginaria con conseguente scambio di battute rimate tra Peter e Rufio (sputo appiccicoso e schifoso di un lebbroso caccoloso).

Un riadattamento eccellente della classica favola di Peter Pan, con spunti davvero originali.
Un film davvero adorabile. Appena l’ho visto per la prima volta pochi mesi fa (si, avete capito bene, solo pochi mesi fa) mi ha fatto tornare all'infanzia in un batter d'occhio. Un film che riesce nel suo intento: far sognare lo spettatore, anche quello un po’ più vecchiotto, e portarlo sull’Isola che non c’è.

Emanuele Gallo - ExtraTime - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Misterstudent pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Salernitana, Primavera: le dichiarazioni di mister Rizzolo

La Salernitana Primavera torna con un buon punto da Trapani, grazie all’1-1 in casa della seconda forza del campionato. Le dichiarazioni di mister Rizzolo.
Primavera,...

Todis Salerno ’92, riecco il successo: espugnata Potenza alla prima di Russo

La Todis Salerno ’92 torna alla vittoria nel giorno dell’esordio in panchina del nuovo allenatore, Aldo Russo.
Russo: “Grande disponibilità di tutta la...

Qui Chievo, Marcolini: "Tutti noi affrontiamo la Salernitana"

Monday night per il Chievo Verona, che sarà impegnato lunedì contro la Salernitana. E' però tempo di conferenza stampa, con mister Michele Marcolini che...

La Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno sconfitta a Brescia

Come da pronostico la Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno sabato sera esce sconfitta dal campo dell’AN Brescia nella gara valevole per la prima giornata di ritorno del...

#Salernitana100: 15 febbraio 1920-15 febbraio 2020

Il 15 febbraio del 1920 la Salernitana disputava la sua prima gara ufficiale in trasferta sul campo dello Stabia, vinta 1-0 grazie al gol di Aliberti al 75′.
A 100 anni...

Qui Chievo, Segre: "Più concreti che a inizio stagione, vogliamo la Serie A"

Il centrocampista del Chievo Jacopo Segre ha parlato dalle colonne del Corriere Veneto della sua stagione da stakanovista, il più giovane della Serie B, con 23 gare su 23...

Aldo Russo è il nuovo allenatore della Todis Salerno ‘92

Sarà Aldo Russo l’allenatore della Todis Salerno ’92, in sostituzione di Andrea Forgione. Il nuovo coach guiderà le granatine a partire da domani...

La Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno al giro di boa del campionato

Seconda trasferta consecutiva per la Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno, che sabato 15 febbraio, alle ore 18, nella prima giornata del girone di ritorno, sarà a...
Contatti

Misterstudent è una testata giornalistica registrata - Registrazione del Tribunale di Salerno n.1910 del 25 ottobre 2011

Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante