Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?

Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Misterstudent.tv

login

Recensioni Brevi - Scarface

12/04/2015

Durante il ciclo evolutivo del cinema d’oltre oceano molti autori hanno cercato di rappresentare in modo vincente il sogno americano. Sicuramente fra le varie storie, una delle più coraggiose e meno comprese è quella del cult ‘Scarface’, remake dell’omonima pellicola del 1932 di Howard Hawks, film del 1983 diretto da Brian De Palma.

Nel 1980 Fidel Castro ha appena concesso l’espatrio ai cubani, riuscendo così a risolvere anche il sovraffollamento nelle proprie prigioni. Nello stesso tempo in Florida, Tony Montana (Al Pacino) insieme al suo amico Manny (Steven Bauer) sono due immigrati cubani che, da semplici lavapiatti diventano trafficanti di droga milionari scalando velocemente l’avida società americana durante l’era politica di Reagan. Soldi, potere e una moglie (Michelle Pfeiffer) danno a Tony la sensazione di aver trovato i giusti equilibri. Questo delirio di onnipotenza però, in breve tempo, farà cadere il protagonista in un rapido quanto doloroso tracollo che lo porterà ad una dipendenza alle droghe seguita da un consequenziale stato di paranoia continua. Il sanguinoso finale è un paradosso voluto, dove il protagonista paga il prezzo di un’unica buona azione fatta con la propria vita.

De Palma decide di modernizzare la storia del 1932, spostandola ai suoi tempi e scegliendo di trasformare il mafioso italoamericano in un immigrato cubano che si fa largo a raffiche di mitra nel fiorente mercato della cocaina di Miami. Per sostenere il remake, il regista chiama a fare il protagonista Al Pacino, già canonizzato da ‘Il padrino’ di Coppola negli anni ‘70 nel ruolo di Michael Corleone. L’operazione rilancia dunque non solo sugli schemi classici del noir, che vengono aggiornati e amplificati, ma persino sul cinema anni ‘70 di Scorsese e Coppola che in un certo modo viene superato in violenza e stilizzazione.
Al Pacino, costruendo con la consueta meticolosità l’accento cubano e gli atteggiamenti antisociali di Tony Montana, aggiunge la potenza interpretativa della sua macchina attoriale alla solidità di questo curioso remake che del film originale conserva solo l’idea di descrivere l’ascesa e la caduta di un personaggio estremo nei suoi molti vizi e nelle sue poche virtù.

Il film fu criticato per il suo linguaggio, ritenuto dai molti estremamente sboccato e per l’eccessiva e degenerante violenza, invece di essere apprezzato per i suoi rilevanti riferimenti alla politica del periodo.
Lo sceneggiatore, Oliver Stone, così vuole denunciare una classe politica impotente, che preferisce la lotta contro la liberalizzazione delle droghe a discapito del problema vero, il crimine organizzato. A confermare questa tesi c’è un cruento finale del tutto diverso dal film del 1932, dove vediamo lo sfregiato perire per mano della mafia e non della polizia.
Senza bavaglio, senza freni ne peli sulla lingua. ‘Scarface’ rimane un’opera provocatoria, mirata a mostrare il lato oscuro del sogno americano.

Emanuele Gallo - ExtraTime - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Misterstudent pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Le Fasi - "Ultima Pagina Special Events" parte da Napoli il 30 marzo 2019

La band partenopea Le Fasi, per festeggiare i suoi 7 anni di attività prima di rinchiudersi in studio e lavorare al nuovo disco, ha lanciato un mini tour dal titolo...

Bilancio d'esercizio 2018 tra regole da consolidare e novità future

“Bilancio d'esercizio 2018 tra regole da consolidare e novità future”, questo il titolo del convegno che si terrà venerdì 22 marzo presso il...

L’azienda salernitana torna a mettersi in vetrina dal 19 al 23 gennaio

Con un fitto calendario di eventi che mira a diffondere la cultura del caffè in tutte le sue sfaccettature, Trucillo torna al Sigep, il salone mondiale del dolciario...

D. L. 119/2018 e Legge di Bilancio. Lo scenario Fiscale 2019. Primo convegno sulla Legge di Bilancio a Salerno organizzato dall’ANC

Si terrà domani, venerdì 18, il primo convegno dell’anno 2019 organizzato dall’Associazione Nazionale Commercialisti Salerno che si terrà, alle...

Premiazioni vincitori contest EURE?A: educazione finanziaria e disabilità cognitive. Un salernitano tra i vincitori

Favorire l’autosufficienza economica delle persone affette da lievi disabilita? cognitive: questo è l'obiettivo che si è posto il bando “Eureka”,...

Befana anticipata dell’ANC Salerno per i bambini del “Ruggi” di Salerno

L’epifania arriva in anticipo all’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona di Salerno grazie alla solidarietà dell’Associazione Nazionale...

XII edizione Salerno Sport Day. La manifestazione salernitana dedicata agli sport migliori

Come ogni dicembre che si rispetti, anche quest’anno Salernitana Sporting organizza nel pomeriggio di oggi, presso il Grand Hotel Salerno alle ore 17.37, la XII edizione...

Il trap diventa salernitano e si tinge di rosso con “Ferrari”. Nuovo singolo di Frenk

Frenk torna sulla scena musicale con un nuovo brano dal titolo “Ferrari”, un singolo coinvolgente dal sound elettronico e da bpm rallentati, atmosfere dark e...
Contatti

Misterstudent è una testata giornalistica registrata - Registrazione del Tribunale di Salerno n.1910 del 25 ottobre 2011

Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante