Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?

Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Misterstudent.tv

login

Intervista: "BAI-Birra Artigianale Italiana"

23/04/2015

Questa settimana, abbiamo intervistato Giampiero Calabria, un dipendente,esperto di birre, che fa parte dello staff "BAI", una birreria artigianale di Salerno in via Arechi di cui il titolare e’Luigi Manzo.

"Ciao Giampiero, raccontaci un po' la storia del locale e da quale idea nasce".

Giampiero:”Birreria BAI che sta a significare Birra artigianale italiana, e' un locale che e' nato per vendere e promuovere esclusivamente birra artigianale italiana, la quale si e' sempre più affermata negli ultimi anni, se non da qualche decennio.
Lo scopo principale del locale e’ quello di aiutare la clientela a scoprire ed apprezzare questo nuovo prodotto, differenziandola dalle tipiche birre industriali e quindi a riconoscere la qualità delle birre.
In più’, le birre italiane hanno ricevuto non solo molti riconoscimenti all’estero ma anche numerosi premi in diversi paesi del mondo per la loro qualità e per le loro caratteristiche.
Quindi abbiamo un locale che si occupa di selezionare e seleziona tuttora, ancora birre da varie parti delle regioni italiane dove e' anche compito nostro scegliere le diverse birre italiane, precisando, però , che la parola artigianale non significa esclusivamente di “qualità ” ma anche passione, la stessa passione che i mastro birrai italiani dedicano alla produzione di questo prodotto.”
infatti, le birre artigianali a differenza di quelle industriali, non sono tutte pastorizzate e microfiltrate, mentre le birre artigianali continuano ad evolversi nella bottiglie, le birre industriali, avranno sempre lo stesso sapore, proprio perché prima di essere imbottigliate vengono pastorizzate. Per quanto mi riguarda credo che le birre industriali siano birre non espressive rispetto a quelle artigianali che ti emozionano ad ogni sorso.”

“E per quanto riguarda la scadenza di una birra cosa ci puoi dire?”

Giampiero:”Su ogni birra e' indicata la scadenza, la quale, secondo me, e'molto importante.
Infatti, una birra artigianale scaduta non può provocare malori, essendo un prodotto completamente naturale, ma la vera considerazione da fare e’ che essendo un prodotto artigianale, soprattutto in continua evoluzione, il rischio e’ quello che lo stesso prodotto muti nel tempo.Ovviamente, questo tempo e’ dettato dalla tipologia del prodotto che viene imbottigliato, per questo la scadenza e’ una parte fondamentale, in quanto, in quel lasso di tempo che l’etichetta indica come scadenza il prodotto stesso e’ a pieno della sua espressività e quindi trasmette a chi lo beve la stessa sensazione che il produttore racchiude in ogni singola bottiglia.
Un altro motivo da non sottovalutare e’ l’obbligo a titolo normativo e legislativo. Ti diro’, a mio parere, posso confermare che la maggiore espressione di una birra si genera a distanza di 5/6 mesi dal suo imbottigliamento. “

“Parlaci un po' delle diverse tipologie di birre e quali sono i servizi riservati al cliente”

Giampiero:”Abbiamo diverse tipologie di birra:dalle birre classiche , bionde, come la Pilsener a quelle tedesche;da quelle più luppolate a quelle più scure fino a concludere a birre di estrema particolarità.
Per quanto riguarda il nostro servizio, il locale e' situato nel centro storico di Salerno, in via Arechi, quindi facilmente raggiungibile.
Il nostro scopo principale, e' quello di indirizzare la nostra clientela verso le birre artigianali, mostrando la differenza sostanziale tra le stesse e quelle industriali, accompagnandole con diverse pietanze preparate dal nostro magnifico staff, anche se ovviamente puntiamo piu' sulla birra.Inoltre, il nostro locale funziona anche da “Beer Shop”, per questo su ogni birra acquistata da asporto, applichiamo il 20% di sconto.

“Raccontaci i metodi di produzione delle vostre birre”

Giampiero:”Per quanto riguarda i metodi di produzione della birra possiamo affermare che essa e' composta da quattro elementi principali:acqua, malto, luppolo e lievito.L'acqua e' fondamentale in quanto la birra ne e' composta dal 95% circa, quindi utilizzare acqua potabile o di qualità è il primo passo per produrre una buona birra; c’è da dire che per ognuna di essa viene utilizzata un'acqua particolare in quanto ogni birra deve avere una sua durezza, ovvero la presenza di determinati macroelementi al suo interno.Per quanto riguarda il secondo elemento, il malto o malto d'orzo, esso nasce dalla maltazione dell’orzo stesso, il quale dopo tale procedimento verrà utilizzato per produrre diverse tipologie di birre. Vi sono diversi tipi di malto, quello adoperato per produrre le birre chiare e quelli che vengono tostati o “bruciacchiati” ed utilizzati per produrre quelle scure; quest’utlimo tipo conferisce il colore scuro alla birra e al suo interno contiene un elemento specifico che e' l’ amido, il quale viene trasformato in zuccheri fermentescibili attraverso processi chimici e a seguito dell'intervento di diversi enzimi,infine questo zucchero potra' essere trasformato in alcool da parte dei lieviti.Quindi il punto principale e' che il malto d'orzo oltre a fornire il colore, rilascera' anche gli aromi, insieme ad un altro elemento principale che e' il luppolo.Esso e’ una pianta rampicante simile alla vite che puo' crescere addirittura fino a i 6 metri di altezza ed ed e’ una pianta molto profumata.Il luppolo riveste due ruoli principali all’interno della birra, poiché uno conferisce i profumi , l'altro a conferirlo nel settore dell’ amaro.
Infatti esistono luppoli di aroma e luppoli di amaro.
Infine, vi e’ l'ultimo ingrediente , il lievito, il quale e' un organismo unicellulare che ha il compito di trasformare gli zuccheri in alcool e anidride carbonica.”

“Giampiero, raccontaci qualche differenza tra una birra e l'altra “

Giampiero:”Per quanto riguarda le differenze ce ne sono davvero molte, poiche’ vi sono numerose tipologie di birra.
Infatti di fronte alla richiesta di una birra, noi cerchiamo di ottenere il maggior numero di informazioni possibili riguardo le preferenze del cliente che potrebbe gradirla chiara, ambrata o scura;o ancora fruttata, speziata, dolce etc.
Per quanto riguarda quelle chiare , come le Pilsener e le Lager che sono le cosiddette birre a 360 gradi, il birraio puo' “giocare” nell’ utilizzo delle diversissime varieta' di malto, di luppoli, dei diversi ceppi di lievito e dell’acqua piu’ o meno dura.Un’altra distinzione da fare e’ quella tra le Lager, di origine tedesca e le IPA(India Pale Ale) nate in Inghilterra. Inoltre disponiamo di una gran varieta’ di birre tra cui: le Porter, le Stout ,birre scure , le Weiss, le Blanche, birre per lo più estive e fresche con qualche aggiunta di spezie;ancora vi sono le Tripel, birre un po' più alcoliche e poi le Saison,più speziate, fino a tipologie come Old Ale e Lambic ”.

Concludo chiedendoti :Quali sono le birre piu’ richieste?”

Giampiero:”Purtroppo nella maggior parte della clientela non c’e’ molta conoscenza della birra artigianale.
Chiedono spesso birre bionde classiche o “rosse doppio malto”che correttamente, invece, si definiscono “ambrate”.
Di birre artigianali, quella sicuramente piu’ conosciuta e richiesta e’ la IPA, birra piu’ luppolata ed amara molto richiesta tra i giovani”.

 

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Misterstudent pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Al cinema dal 18 luglio "Passpartù - Operazione Doppiozero" di Lucio Bastolla con Veronica Maya

Arriva al cinema dal 18 luglio, “Passpartu’ - Operazione Doppiozero” la divertente commedia di Lucio Bastolla che vede in un cast corale...

#GIFFONI2019 LA 49° EDIZIONE: 19/27 LUGLIO 2019

101 opere, di cui 15 italiane, in concorso nelle 7 sezioni competitive che richiamano a Giffoni Valle Piana (SA) 6200 giurati provenienti da circa 50 Paesi del mondo: 7...

Arriva “Puortame cù te”: il nuovo tormentone dell’estate firmato Frenk

Arriva “Puortame cù te”: il nuovo tormentone dell’estate firmato Frenk
Si intitola “Puortame cù te” il nuovo singolo del trapper...

“Don’t go” il nuovo singolo estivo di KEVS X FRANCESCA MONTE

Francesca Monte, cantautrice, musicista e web star Salernitana, reduce dal successo social di “Un’estate che non finirà” in vetta alle classifiche...

Le Fasi - "Ultima Pagina Special Events" parte da Napoli il 30 marzo 2019

La band partenopea Le Fasi, per festeggiare i suoi 7 anni di attività prima di rinchiudersi in studio e lavorare al nuovo disco, ha lanciato un mini tour dal titolo...

Bilancio d'esercizio 2018 tra regole da consolidare e novità future

“Bilancio d'esercizio 2018 tra regole da consolidare e novità future”, questo il titolo del convegno che si terrà venerdì 22 marzo presso il...

L’azienda salernitana torna a mettersi in vetrina dal 19 al 23 gennaio

Con un fitto calendario di eventi che mira a diffondere la cultura del caffè in tutte le sue sfaccettature, Trucillo torna al Sigep, il salone mondiale del dolciario...

D. L. 119/2018 e Legge di Bilancio. Lo scenario Fiscale 2019. Primo convegno sulla Legge di Bilancio a Salerno organizzato dall’ANC

Si terrà domani, venerdì 18, il primo convegno dell’anno 2019 organizzato dall’Associazione Nazionale Commercialisti Salerno che si terrà, alle...
Contatti

Misterstudent è una testata giornalistica registrata - Registrazione del Tribunale di Salerno n.1910 del 25 ottobre 2011

Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante