Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?

Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Misterstudent.tv

login

Nuvole d'arte Cavacon 2015: fumetti, cosplay e games

12/06/2015

La capacità, o il vizio degli uomini di legarsi alle piccole cose è qualcosa che inizia dai tempi antichi, e da allora gli oggetti parlano degli uomini.
Non sto parlando di grandi monumenti o statue da adorare, quelli ci raccontano la Storia che impariamo a scuola, quella del mondo che cambia e di chi lo abita. Ma la storia delle persone, di gente come noi che è vissuta, ha amato, è stata felice, ha pianto, viaggiato e guardato sorgere il sole in un luogo e un tempo che non ci appartengono più, tutto ciò che resti di quelle storie si trova nei piccoli oggetti di ogni giorno, come la macchina per cucire di mia nonna in salotto, il vecchio cappello da carabiniere di mio nonno.
Se ci pensiamo per un attimo, il fatto stesso di regalare qualcosa significa lasciare qualcosa di noi agli altri, qualcosa che porti una traccia di chi siamo nella vita di un’altra persona, che magari non rivedremo mai più.
Ecco perché quando parliamo di fumetti non stiamo parlando di cose da niente.
E’ una gran cosa scegliere di comprare un fumetto. Significa legare a quelle pagine un pezzo di te, e non è affatto semplice decidere a quale storia fare questo dono.
Trovo il tutto tristemente sottovalutato, ma riflettete su quante storie esistono nel mondo e a quante poche anche il più grande collezionista al mondo ha deciso di dare un’opportunità. Già, perché alla fine quelle che scegliamo parlano un po’ di noi, e allora forse viene un po’ più semplice rendersi conto della grandezza di quelle persone che hanno creato personaggi come Topolino, Paperino ( che compie gli anni un giorno dopo di me anche se lui, lasciatemelo dire, è molto più vecchio), Zio Paperone, Superman, Batman, Dylan Dog e tanti altri in cui un così grande numero di persone si riconosce.
Di storie ne ho lette tante, di tanti tipi e su tanti personaggi, e di indimenticabili ne ho trovate. Alcune le conoscete, altre le saprete se ci sarà tempo e modo, altre no perché, come ho già detto in un’altra occasione, ci sono cose che fanno così tanto parte di noi che non serve condividere con gli altri.
Ai disegni di Paolo Mottura, come avrete capito seguendo questa rubrica, sono legato, soprattutto perché ogni sua tavola sembra nascondere quel qualcosa in più, quel particolare non visto che attende di essere scoperto che in fondo è splendida metafora della vita.
Incontrarlo al Cavacon è stata un’esperienza unica. Paolo è una persona, prima che un artista, splendida, e con lui, come vedrete, abbiamo parlato di fumetto e tanto altro.
Oltre al consueto incontro con i cosplayer, è stato bello anche parlare con i ragazzi di "Viral Games", tipi simpatici che ci hanno spiegato come va il mondo dei games oggi e ci hanno offerto anche un’interessante visione malinconica del vecchio mondo in 2d, quando i personaggi del gioco non sembravano uscire dallo schermo ma ci restavi lo stesso incollato per ore.
Questa Summer Edition 2015 della fiera di Cava Dè Tirreni è stata anche tanto altro, su tutti mi preme citare la presenza, davanti ad un’arena strapiena di persone di tutte le età, di Giorgio Vanni, noto cantante di sigle dei cartoni animati, a dimostrazione che il regno della fantasia resta quel luogo in cui tutti, grandi e piccini, abbiamo il diritto di rifugiarci.
Il mio fedele cameraman e amico Giovanni, mentre guardavamo Paolo Mottura firmare autografi e disegni, mi si è avvicinato e mi ha detto “Che bello vedere persone di tutte le età portare i loro fumetti preferiti per farseli firmare”. Già, che bello, ognuno coi propri Topolino di una vita in mano, ad aspettare una firma che li renda ancora più unici .
Le piccole cose, abbiamo detto, a cui raccontiamo e che ci raccontano. Nella mia stanzetta ce n’è una in più, è un disegno incorniciato, di un topo e del suo strampalato amico che, zaino in spalla, camminano verso nuove avventure su un tappeto a strisce e sotto un cielo stellato, simbolo di quel sogno americano che tanto ha reso possibile alle persone che hanno avuto il coraggio di crederci. Piccolo, ma nemmeno troppo.
Qui ci sono i link, noi ci sentiamo presto, tra un bagno e l’altro.

 

https://www.youtube.com/watch?v=PqrP2HRa6eQ - Intervista a Paolo Mottura

https://www.youtube.com/watch?v=gD6vsxIj3_0 - Incontro con i ragazzi di "Viral Games"

https://www.youtube.com/watch?v=Av-k4IM1S7U - Cosplay Cavacon 2015

 

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Misterstudent pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Solidarietà, D’Avenia: “Acquistate nuove mascherine grazie al successo del crowfunding lanciato dal Centro Studi Super Sud”

Nella difficile battaglia contro il contagio da Coronavirus ogni contributo fatto con entusiasmo ha un valore enorme. Ne è la prova il crowfunding lanciato dal Centro...

Salvatore Parisi, Coordinatore regionale Anffas Campania, smentisce la notizia di FP Cgil Salerno: “Siamo già titolari di un nostro contratto rinnovat

Nella giornata di ieri è stata veicolata la notizia da parte di FP Cgil Salerno in cui si è appresa la positiva notizia inerente l’avvio della consultazione...

Famiglie e giovani, D’Avenia: “Garantiamo un futuro migliore attraverso sostegni familiari. Aboliamo il bollo sulla prima auto e investiamo sul protag

L’emergenza sanitaria, legata alla pandemia da Covid-19, ha creato non poche difficoltà alle famiglie italiane che si sono trovate a fronteggiare questioni...

Turismo in Campania, D’Avenia: “Nell’era post Covid, rilanciamo l’economia locale attraverso le bellezze del nostro territorio”

L’approssimarsi dell’estate pone inevitabilmente dinanzi ad un bivio tortuoso creatosi dal Covid-19: la riapertura del turismo.Il turismo, come si puo’...

Servizio ai trasporti per persone con disabilità: è ancora guerra tra Fondazione Salernum Anffas Onlus e i Comuni dell’Agro Nocerino Sarnese e dell’Ir

Una vera e propria guerra che non riesce a vedere la parola fine quella che sta combattendo da mesi Fondazione Salernum Anffas Onlus per il riconoscimento del servizio ai...

Il nuovo singolo di Francesco Key B è featuring con il celebre cantante partenopeo Raffaello

Dopo diversi brani già all’attivo, che lo hanno visto come un vero e proprio mago del recupero musicale partenopeo, Francesco Key B, all’anagrafe Francesco...

Alla Villa Cortese di Terzigno casting di moda, cinema e musica il 20 giugno promosso da Mondo Eventi Campania

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO
 
Dopo il lungo periodo di quarantena per l’emergenza Coronavirus che ha bloccato forzatamente le principali attività produttive,...

Famiglie bisognose in Campania, D’Avenia: “Serve una strategia per lo sviluppo economico e sociale del nostro territorio”

A quasi un mese dall’inizio della Fase 2, è tempo per l’Italia fare i conti con i contraccolpi economici della pandemia di Covid-19.Come già indicato...
Contatti

Misterstudent è una testata giornalistica registrata - Registrazione del Tribunale di Salerno n.1910 del 25 ottobre 2011

Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante