Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?

Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Misterstudent.tv

login

Laboratorio di scrittura creativa “La scrittura creativa tra letteratura e cinema"

23/09/2015

Reduce dal successo dell'anno scorso, riparte finalmente il laboratorio di scrittura creativa a cura di Danilo Napoli.

Il laboratorio, innovativo nel programma perché mescola le tecniche di scrittura di prosa con le tecniche narrative insegnate nelle scuole di sceneggiatura, inizierà sabato 3 ottobre, dalle 18.00 alle 20.00, presso l’Eco Bistrot, sito in via Lungomare Colombo, 23, Salerno (SA).

Sono previste 8 lezioni, per un costo complessivo di 60 euro da pagare al momento dell’iscrizione (che verrà formalizzata durante la seconda lezione, poiché la prima sarà una prova gratuita), una ogni sabato alla stessa ora. Ogni lezione durerà due ore, per un monte ore complessivo di sedici.
Il laboratorio sarà tenuto da Danilo Napoli.

Contatti: Per tutte le informazioni, gli interessati possono contattare il docente Danilo Napoli al numero 389 100 39 69.
O, qualora si preferisca la posta elettronica, all’indirizzo: d.napoli1992@gmail.com
Gli interessati possono altresì tenersi aggiornati sugli eventi del laboratorio visitando la pagina Facebook: https://www.facebook.com/ScuolaDiNarrazione?fref=ts e https://www.facebook.com/danilo.napoli.96?fref=ts

I perché del laboratorio: modalità e obiettivi.

Il laboratorio è diretto a chiunque, purché maggiore di dodici anni, desideri apprendere le tecniche fondamentali di costruzione di una storia, sia essa cinematografica o letteraria. Il corso sarà quindi fruito attraverso una continua comparazione di film e romanzi (o racconti brevi) e la lettura di contributi pertinenti all’argomento trattato in una specifica lezione del laboratorio e appartenenti all’opera di autori di fama mondiale. Durante il corso saranno altresì letti capitoli di “Arancia meccanica” e “Lolita”, fino a sviscerarli per estrarne ed analizzarne la struttura narrativa e gli espedienti tecnici utilizzati da due voci narranti così distanti tra loro. Il docente conferirà ai discenti nozioni e cenni sullo stile e sugli stili utilizzati dai vari autori letti, fino ad arrivare ad un discorso omogeneo che è poi lo stile narrativo, in progressiva evoluzione e continuamente influenzato dalla settima arte.
Si tratta di un corso base, per cui si toccheranno gli argomenti principali dell’arte della scrittura creativa partendo da zero, con esercizi che andranno a stimolare specifiche competenze dei “fondamentali” della scrittura: descrizione, dialogo, punto di vista, idea, ritmo, azione, finale. Il programma è stato studiato per arrivare ad un obiettivo fondamentale: la scrittura di un racconto breve, ossia di una storia che abbia un inizio e una fine e per il quale il discente sarà in grado di attingere dalle competenze acquisite durante il corso. Con le stesse competenze, il discente potrà continuare i propri studi nell’ambito della scrittura creativa, frequentando corsi più specifici che richiedono alcune conoscenze di base come prerequisiti, oppure cimentarsi nella stesura di un romanzo.
L’attività laboratoriale è stata pensata come un ciclo, di cui questo laboratorio rappresenta il primo di tre livelli. Il secondo livello si concentrerà sui generi letterari e lo studio del personaggio e quindi sulla costruzione di un soggetto cinematografico, mentre il terzo sarà un laboratorio specifico sullo stile discorsivo. Tutti e tre i livelli mirano a fornire all’allievo una preparazione a trecentosessanta gradi nell’ambito della scrittura creativa.

Oltre all’intento formativo, il laboratorio vuole favorire il contatto tra giovani, universitari e meno giovani, consentendo l’integrazione, attraverso l’esercitazione di un potente mezzo di espressione quale la scrittura di fantasia, dei diversi ceti sociali e livelli culturali, nonché la confluenza di ragazzi provenienti da diverse realtà campane. E per raggiungere questo obiettivo, oltre alla preparazione del docente, il prezzo accessibile a tutti (anche ai più giovani) è la chiave di volta che permette di arrivare nel cuore del problema sociale, là dove i prezzi proibitivi delle istituzioni rappresentano un ostacolo alla formazione libera.
PROGRAMMA LABORATORIALE

Lezione uno
“Show, don’t tell”, ossia “mostra, non dire”, tecnica di scrittura utilizzata nelle scuole di sceneggiatura americane.
L’evoluzione del romanzo moderno: sempre più scene “cinematografiche” – Figurarsi la scena per immagini; cenni alla descrizione.

Lezione due
Scrivere per ricercare un senso o ricercare un senso per scrivere?
L’idea per un romanzo: il brain storming. Trovare l’idea con il brain storming partendo da un tema o un’immagine (la scrittura è ricerca di senso).
I tre atti aristotelici e il paradigma di Field.

Lezione tre
Il primo atto. Il narratore: vari tipi di narratore e voce narrante: in prima persona, terza persona, esterno, interno, vicino o lontano.
L’incipit: quanto è importante l’incisività – Iniziare nel mezzo e non con “C’era una volta” o “Era una notte buia e tempestosa” – Quando usare l’apologo e quando il prologo.

Lezione quattro
La descrizione e lo show don’t tell – Stare dentro la scena e renderla attraverso pochi tratti essenziali.

Lezione cinque
Il corpo centrale del racconto, della storia.
Ritmo, climax, suspense – quando accelerare e quando rallentare il ritmo (descrizione e dialogo delle lezioni precedenti).

Lezione sei
Il dialogo: il monologo, il soliloquio, il botta e risposta.
A cosa serve il dialogo in un racconto?

Lezione sette
La fine del racconto – Vari tipi di finale: a sorpresa, aperto, chiuso.
Quando usare l’epilogo? Che fine fanno i personaggi?

Lezione otto
Ripetizione dei tre atti aristotelici e approfondimento sul paradigma di Field. Esercizi, letture e discussioni finali. Per questa lezione saranno invitati degli ospiti (artisti locali che hanno pubblicato con successo i loro scritti).

 

NOTA: I riferimenti più importanti delle lezioni sono “Lolita” e “Arancia meccanica”, nonché alcuni scritti di King, Carver, Irving, Wolff ed altri. Tutti i contributi sono studiati per una comparazione attuale e moderna degli scrittori, prendendo le mosse dai classici della letteratura (ai quali saranno comunque riservati gli opportuni riferimenti) per ovvie ragioni che verranno chiarite durante il corso.

IL DOCENTE

Danilo Napoli, nato a Salerno il 25/04/1992 è laureando in Scienze della Comunicazione, indirizzo “Linguaggi audiovisivi”, all’Università degli studi di Salerno. Lavora come attore a teatro e si occupa di scrittura creativa.

Attualmente recita in diverse compagnie, salernitane e romane, in spettacoli autoprodotti, rappresentando, tra gli altri, “Matti da legale – Il processo storico”, “L’amante”, “Aspettando... Sasà” e “Il tracollo” (testo di Pietro De Silva e Giulia Lusetti, presso il teatro “Lo spazio” di Roma). Ha partecipato, inoltre, ad alcuni cortometraggi e lungometraggi approdati anche sugli schermi del Giffoni Film Festival, tra cui “Giudizio in sospeso” e “L’ultimo goal”, quest’ultimo per la regia di Federico Di Cicilia.

Dal 2011 si è dedicato, dapprima per scherzo poi con una passione sempre crescente, alla scrittura, fino a vincere il concorso nazionale per racconti brevi intitolato “Il Portone” con il racconto “La memoria uccide”; la vittoria del primo premio gli dà diritto alla pubblicazione del racconto in un’antologia edita da ETS Edizioni. Nello stesso anno è finalista al concorso IoRacconto 2013 con il racconto “Rec”.

Dal mese di ottobre fino al mese di dicembre 2013 frequenta un laboratorio di scrittura creativa incentrato sul ritmo narrativo, la descrizione e il dialogo presso il Club Dei Grafomani.

Dal mese di gennaio 2014 frequenta il laboratorio di scrittura creativa curato dalla emittente televisiva Rai, dopo il superamento di un provino di ammissione consistente nella produzione di un breve testo su richiesta degli insegnanti, Paola Gaglianone e Alessandro Salas, entrambi editor per Rai Eri.

È del maggio 2014 la sua prima autopubblicazione, consistente in una raccolta di racconti brevi dal titolo “Ancora in vita ma quasi cenere”, con la copertina curata dal grafico Pasquale Lembo, presidente dell’associazione artistica e culturale “Arteteka” di cui fa parte.

Sempre nel maggio 2014, partecipa al laboratorio di scrittura creativa e sceneggiatura diretto da Enzo De Caro,ed organizzato da Davimedia.

A giugno 2014 partecipa al laboratorio intensivo “Struttura, ritmo e creatività della scrittura seriale per il cinema e la Tv” diretto da Achille Pisanti, sceneggiatore di “Un posto al sole” e co-creatore de “I ragazzi del muretto” e di “Vivere”.

Nel mese di luglio 2014 prende parte al workshop di scrittura creativa organizzato dalla casa editrice BookSprint Edizioni e tenuto da Gianluca Calvino, editor, insegnante e presidente dell’agenzia letteraria “Talento letterario”.

Il 19 ottobre 2014 inizia la sua prima esperienza come insegnante di scrittura creativa presso l’associazione culturale Carpediem e successivamente presso il circolo Puletti di Baronissi, mentre è in lavorazione il suo primo romanzo.

Luigi Izzo - ExtraTime - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Misterstudent pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Le Fasi - "Ultima Pagina Special Events" parte da Napoli il 30 marzo 2019

La band partenopea Le Fasi, per festeggiare i suoi 7 anni di attività prima di rinchiudersi in studio e lavorare al nuovo disco, ha lanciato un mini tour dal titolo...

Bilancio d'esercizio 2018 tra regole da consolidare e novità future

“Bilancio d'esercizio 2018 tra regole da consolidare e novità future”, questo il titolo del convegno che si terrà venerdì 22 marzo presso il...

L’azienda salernitana torna a mettersi in vetrina dal 19 al 23 gennaio

Con un fitto calendario di eventi che mira a diffondere la cultura del caffè in tutte le sue sfaccettature, Trucillo torna al Sigep, il salone mondiale del dolciario...

D. L. 119/2018 e Legge di Bilancio. Lo scenario Fiscale 2019. Primo convegno sulla Legge di Bilancio a Salerno organizzato dall’ANC

Si terrà domani, venerdì 18, il primo convegno dell’anno 2019 organizzato dall’Associazione Nazionale Commercialisti Salerno che si terrà, alle...

Premiazioni vincitori contest EURE?A: educazione finanziaria e disabilità cognitive. Un salernitano tra i vincitori

Favorire l’autosufficienza economica delle persone affette da lievi disabilita? cognitive: questo è l'obiettivo che si è posto il bando “Eureka”,...

Befana anticipata dell’ANC Salerno per i bambini del “Ruggi” di Salerno

L’epifania arriva in anticipo all’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona di Salerno grazie alla solidarietà dell’Associazione Nazionale...

XII edizione Salerno Sport Day. La manifestazione salernitana dedicata agli sport migliori

Come ogni dicembre che si rispetti, anche quest’anno Salernitana Sporting organizza nel pomeriggio di oggi, presso il Grand Hotel Salerno alle ore 17.37, la XII edizione...

Il trap diventa salernitano e si tinge di rosso con “Ferrari”. Nuovo singolo di Frenk

Frenk torna sulla scena musicale con un nuovo brano dal titolo “Ferrari”, un singolo coinvolgente dal sound elettronico e da bpm rallentati, atmosfere dark e...
Contatti

Misterstudent è una testata giornalistica registrata - Registrazione del Tribunale di Salerno n.1910 del 25 ottobre 2011

Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante