Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?

Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Misterstudent.tv

login

Nuvole d'arte The Walking Dead Guerra Totale: il mondo di Negan

19/02/2016

E così, in una Alexandria invasa dagli zombi, per l’ennesima volta apparentemente senza via di scampo, avevamo lasciato, qualche mese fa, Rick Grimes e i suoi amici, nel finale della middle season della sesta serie tv di “The Walking Dead”.
Ammettiamolo, i primi otto episodi hanno seguito la scia degli ultimi otto della quarta serie, cosa che speravamo non succedesse. La trama, infatti, non è stata altro che un lungo e piuttosto piatto avvicinarsi all’arrivo del punto di svolta che si ha iniziato a palesarsi nell’ultimo episodio, la distruzione di Alexandria e l’arrivo di Negan. Alla fine sembra che ce l’abbiamo fatta, nell’episodio “Senza via d’uscita”, andato in onda ieri sera e che tutti gli appassionati a quest’ora avranno già guardato in modo legale o meno (la cosa davvero non ci tocca), la città è stata sepolta dal fuoco insieme a zombi e molti abitanti, legami si sono spezzati, persone che sembravano cattive si sono dimostrate buone mentre non si può dire lo stesso di altre che sembravano buone, e dalle sue ceneri i pochi sopravvissuti si preparano a ricominciare, mentre qualcuno li sta osservando.
Insomma, la “Guerra Totale” è all’orizzonte, e l’aspettiamo tutti perché la faida a colpi di proiettili, ma soprattutto la partita a scacchi tra Alexandria, Hiltop e i “Salvatori” ha rappresentato quello che è senza dubbio il punto più alto raggiunto dal fumetto di Robert Kirkman.
Tutto inizia quando Rick e i suoi, mentre sono in avanscoperta incontrano Jesus, abitante della città di Hiltop, che propone un accordo commerciale tra le due comunità. Le cose si rivelano meno facili del previsto quando, giunti nella città di Jesus, il loro leader Gregory viene pugnalato davanti agli occhi dello sceriffo da uno degli abitanti del luogo di ritorno da una spedizione.
Il mandante del delitto è Negan, a capo di una banda di mercenari che si fa chiamare “i Salvatori” e da tempo obbliga la comunità di Hiltop a fare affari con loro, facendosi consegnare alimenti e provviste di vario genere senza possibilità di rifiutarsi.
Sulla via del ritorno, Rick e compagni si imbattono anch’essi in alcuni uomini di Negan, ma riescono a neutralizzarli lasciando un messaggio per il loro capo: da quel momento in poi devono lasciare in pace gli abitanti di Hiltop, che sono sotto la protezione di Alexandria.
La risposta dei Salvatori non tarda ad arrivare, ed è scritta col sangue di uno dei personaggi più amati del fumetto e della serie (non diremo chi è per non beccarci gli insulti e le vendette di chi non segue TWD versione cartacea, anche se è stato ventilato un clamoroso cambio tra fumetto e serie tv che vedrebbe la morte di un altro personaggio, e ci crediamo visto che non sarebbe il primo importante cambiamento), con cui “Lucille”, la mazza da baseball chiodata di Negan, bagna i volti terrorizzati e increduli di Rick e Michonne, impotenti come mai lo sono stati, in una delle scene più forti dell’intera ottava arte.
Da quel momento in poi è tutta una escalation di tensione e violenza che porta a quello che Negan vuole: la Guerra. Già, perché non conta chi vince o chi perde, chi muore e chi resta in vita, alla fine l’unico che ottiene quello che vuole è lui.
Perverso, sociopatico, probabilmente sessualmente represso, questo ragazzone con la mazza da baseball è la perfetta e spaventosa icona di cosa è diventato il mondo dopo l’apocalisse. Un posto crudele, dove il più forte è libero di sottomettere il più debole e di riscrivere le regole del gioco a suo piacimento come quelle di una guerra che si combatte come ha deciso Negan.
Cosa resterà alla fine? La consapevolezza di aver combattuto altri uomini per qualcosa che non era cibo, coperte, protezione e nemmeno istinto di sopravvivenza, ma solo per odio. Terminato lo scontro, ci rendiamo conto che il mondo popolato da zombi poteva benissimo non essere mai esistito, il ragazzone con la mazza chiodata avrebbe ottenuto il sangue che voleva, senza bisogno di alcuno zombi, di alcuna apocalissi, e questo non può che spaventarci.
Vedremo come se la caverà la serie tv, la speranza è sempre la stessa, che non tiri eccessivamente per le lunghe una storia che va vissuta ad alti ritmi per essere apprezzata in maniera completa. Nel frattempo una cosa buona è gia successa: Jessie e i figli sono finalmente morti, divorati dagli zombi tra urla e un bel po’ di sangue che schizzava. Ammettiamolo, abbiamo goduto da matti mentre quella inutile e insulsa biondina usciva finalmente di scena.
Per chi volesse portarsi avanti e recuperare “Guerra Totale” fumetto, la saga è stata raccolta da Saldapress in due volumi speciali che trovate in fumetteria. Non preoccupatevi, li a far battere il cuore di Rick c’è Andrea, quella bellissima donna che la tv ha ucciso alla fine della terza serie.
E poi dicono che non è meglio il fumetto!

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Misterstudent pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Le Fasi - "Ultima Pagina Special Events" parte da Napoli il 30 marzo 2019

La band partenopea Le Fasi, per festeggiare i suoi 7 anni di attività prima di rinchiudersi in studio e lavorare al nuovo disco, ha lanciato un mini tour dal titolo...

Bilancio d'esercizio 2018 tra regole da consolidare e novità future

“Bilancio d'esercizio 2018 tra regole da consolidare e novità future”, questo il titolo del convegno che si terrà venerdì 22 marzo presso il...

L’azienda salernitana torna a mettersi in vetrina dal 19 al 23 gennaio

Con un fitto calendario di eventi che mira a diffondere la cultura del caffè in tutte le sue sfaccettature, Trucillo torna al Sigep, il salone mondiale del dolciario...

D. L. 119/2018 e Legge di Bilancio. Lo scenario Fiscale 2019. Primo convegno sulla Legge di Bilancio a Salerno organizzato dall’ANC

Si terrà domani, venerdì 18, il primo convegno dell’anno 2019 organizzato dall’Associazione Nazionale Commercialisti Salerno che si terrà, alle...

Premiazioni vincitori contest EURE?A: educazione finanziaria e disabilità cognitive. Un salernitano tra i vincitori

Favorire l’autosufficienza economica delle persone affette da lievi disabilita? cognitive: questo è l'obiettivo che si è posto il bando “Eureka”,...

Befana anticipata dell’ANC Salerno per i bambini del “Ruggi” di Salerno

L’epifania arriva in anticipo all’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona di Salerno grazie alla solidarietà dell’Associazione Nazionale...

XII edizione Salerno Sport Day. La manifestazione salernitana dedicata agli sport migliori

Come ogni dicembre che si rispetti, anche quest’anno Salernitana Sporting organizza nel pomeriggio di oggi, presso il Grand Hotel Salerno alle ore 17.37, la XII edizione...

Il trap diventa salernitano e si tinge di rosso con “Ferrari”. Nuovo singolo di Frenk

Frenk torna sulla scena musicale con un nuovo brano dal titolo “Ferrari”, un singolo coinvolgente dal sound elettronico e da bpm rallentati, atmosfere dark e...
Contatti

Misterstudent è una testata giornalistica registrata - Registrazione del Tribunale di Salerno n.1910 del 25 ottobre 2011

Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante