Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?

Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Misterstudent.tv

login

Nuvole d'arte Zagor La Saga di Terranova: l'Uomo e la Natura

28/04/2017

Anno 1954, 31 Luglio, ore 18,00 circa. La cima della montagna è spazzata dal vento gelido, la neve fluttua nell’aria formando mulinelli che trascinano verso il precipizio qualunque cosa incontrino sulla propria strada, l’aria è rarefatta e tutto intorno è coperto da spessi strati di nuvole. In quei momenti succede qualcosa che non era mai accaduta prima. Una mano spunta dal robusto strato di roccia e afferra tutto ciò che riesce in mezzo alla neve; pian piano, un centimetro dopo l’altro, spunta un braccio, poi due, e appena dopo la testa e il corpo di un uomo.
Non è solo, dietro ce n’è un altro, si tirano su a vicenda incitandosi. Nonostante siano coperti da maschere e indumenti pesanti metà del loro corpo è quasi congelato, le dita fanno fatica a stringersi intorno all’oggetto che uno dei due ha tirato fuori dall’imbragatura. Alla fine insieme riescono a premere il pulsante della macchina fotografica e immortalare il paesaggio che gli sta intorno, l’ultima fatica di un’impresa in cui tredici alpinisti italiani, cinque ricercatori e un gruppetto di supporto pakistano hanno fermato per sempre le lancette del mondo, perchè da allora sulla vetta del K2, a 8611 metri, piantate su una piccozza sventolano la bandiera del Pakistan e il tricolore dell’Italia.
Nell’estate del 1954 il paese di Dante, Petrarca, Manzoni e Leopardi è uscito dalla distruzione della seconda Guerra Mondiale da meno di dieci anni. Con 12 milioni di poveri, una buona parte della popolazione non alfabetizzata e un Sud quasi esclusivamente agricolo e arretrato dove metà delle case non ha nemmeno ancora a disposizione l’acqua potabile è uno Stato ancora lontano dal lasciarsi alle spalle la devastazione del conflitto. Per il Presidente del Consiglio, il segretario della Democrazia Cristiana Alcide De Gasperi, i mass media e gran parte dell’opinione pubblica la conquista della seconda montagna più alta del mondo, la cima più difficile da scalare, non è solo un evento da consegnare nei libri di Storia e da raccontare alle discendenze; è qualcosa di più, la prova che unito il paese ce la può fare, che lavorando insieme passo dopo passo la guerra può davvero diventare il passato insieme alla miseria…il K2 è un segno.
La sfida dell’Uomo alla Natura non è certo un fenomeno recente, fin dai tempi antichi l’essere umano si è messo alla prova in questo senso come testimoniano i miti e i testi antichi. Icaro che sfida le leggi della gravità con le sue ali di cera, Mosè che attraversa il deserto e le acque del Mar Rosso, Ercole che regge il Mondo al posto di Atlantide in una delle sue fatiche sono solo alcuni dei tantissimi esempi che vedono la mortalità e la fragilità umana confrontarsi con le forze naturali.
Moreno Burattini è forse il miglior autore contemporaneo di Zagor, o almeno quello che meglio di tutti riesce a coglierne il senso mitologico e metterlo al servizio del lettore. La “Saga di Terranova”, iniziata sul mensile numero 670 di Febbraio e conclusa sul 672 di Aprile è la perfetta alchimia tra gli aspetti classici del personaggio e i suoi moderni sviluppi. Nella prima puntata intitolata “Terranova” lo Spirito con la Scure e Cico si imbattono, mentre si trovano a caccia nelle pianure del Canada insieme all’amico Hampton, nell’unico superstite del naufragio della “Freedom”, nave da pesca trascinata dalle acque in tempesta fino all’Isola di Baffin nell’Arcipelago Artico. Lì, tra i ghiacci del grande Nord, con pochissimo cibo e acqua i compagni scampati alla furia del mare attendono i soccorsi.
Imbarcato il ferito sulla “Sea Rider” grazie all’aiuto di una piccola tribù di nativi giungono qualche giorno dopo nel villaggio di St John per cercare viveri e altri uomini per la spedizione. Qui si imbattono in un crudele affarista e nell’altro sopravvissuto al naufragio, entrambi legati dall’interesse che la Freedom e i suoi uomini non tornino mai più indietro. Mentre il primo albo è interamente dedicato alla caratterizzazione dei personaggi e delle dinamiche che si vengono a creare tra loro con “Tra i ghiacci del Nord” l’avventura entra nel vivo. La ricerca dei superstiti conduce Zagor e gli uomini del Capitano Howe ad affrontare le insidie del mare con le sue montagne di ghiaccio, i venti gelidi e le terre inospitali. A complicare ancora di più la situazione penserà l’infido Dunn, imbarcatosi con la scusa di voler recuperare i suoi compagni ma in realtà assoldato da Mister Lechant per sabotare la spedizione e affondare la Sea Rider simulando un incidente e consegnando al buio delle acque la prova delle proprie colpe.
Disegnata in maniera eccellente da Roberto Piere che conferisce una straordinaria resa ai paesaggi rendendoli di fatto il vero protagonista, la trama di Burattini affronta il tema dello spirito di sopravvivenza rapportandolo a questioni attuali come lo sfruttamento selvaggio dell’ambiente e della fauna da parte di un uomo alla fine incapace di contrastare la potenza del pianeta.
Più di tutto, la Saga di Terranova è una bellissima storia di amicizia, dello spirito di cooperazione e fratellanza di cui purtroppo le persone troppo spesso dimenticano di essere capaci. Una lezione da tenere a mente come l’impresa del K2. Quel giorno due uomini toccarono la cima grazie a chi li aveva accompagnati fino a qualche metro più sotto, a chi si era fermato al campo base e a chi non ce l’aveva fatta.
Piantata la bandiera e scattate le foto, raggiunsero i compagni qualche ora dopo per festeggiare. Non sappiamo cosa abbiano fatto il resto del tempo. Per alcuni hanno guardato giù per rendersi finalmente conto fin dove erano arrivati, per me hanno guardato su, perché se dal tetto del mondo la terra appare lontanissima il cielo sembra quasi di poterlo toccare.

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Misterstudent pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Il celebre comico televisivo Carmine Faraco ospite alla serata della ANC Salerno

Si terrà venerdì 11 ottobre, presso il Salone dei Genovesi della Camera di Commercio di Salerno, il convegno "La salvaguardia della continuità aziendale ed...

Lo chef stellato Paolo Gramaglia alla rassegna “5 Senses Dinner” di Via Porto Bistrot

E’ tutto pronto per il taglio del nastro della prima edizione di “5 Senses Dinner” organizzata dal “Via Porto Bistrot” di Salerno in cui suoni,...

L’attore Vinicio Marchioni al TEDxSalerno 2019

Il TEDxSalerno torna più prorompente che mai per l’edizione 2019 e giura di essere ancora più esplosivo dello scorso anno grazie a una nuova location, nuovi...

TEDx Salerno 2019: apre la vendita dei ticket per l’edizione “Anomalie”

Dopo la prima edizione dello scorso anno che ha registrato picchi di interesse notevoli, torna in scena l’edizione 2019 del TEDxSalerno organizzata da Wires, associazione...

L’Associazione Nazionale Commercialisti Salerno aderisce allo sciopero nazionale dei commercialisti di tutta Italia.

Anche l’Associazione Nazionale Commercialisti Salerno decide di aderire e partecipare allo sciopero nazionale annunciato dai sindacati dei commercialisti di tutta Italia...

Al cinema dal 18 luglio "Passpartù - Operazione Doppiozero" di Lucio Bastolla con Veronica Maya

Arriva al cinema dal 18 luglio, “Passpartu’ - Operazione Doppiozero” la divertente commedia di Lucio Bastolla che vede in un cast corale...

#GIFFONI2019 LA 49° EDIZIONE: 19/27 LUGLIO 2019

101 opere, di cui 15 italiane, in concorso nelle 7 sezioni competitive che richiamano a Giffoni Valle Piana (SA) 6200 giurati provenienti da circa 50 Paesi del mondo: 7...

Arriva “Puortame cù te”: il nuovo tormentone dell’estate firmato Frenk

Arriva “Puortame cù te”: il nuovo tormentone dell’estate firmato Frenk
Si intitola “Puortame cù te” il nuovo singolo del trapper...
Contatti

Misterstudent è una testata giornalistica registrata - Registrazione del Tribunale di Salerno n.1910 del 25 ottobre 2011

Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante